Digital Life

Hacker di Anonymous contro i pedofili

Anonymous smaschera gli utenti di Lolita City.

Un attacco in grande stile degli hacker “poliziotti” di Anonymous ai danni di Lolita City, uno dei siti di maggior successo tra i pedofili di tutto il mondo: online quasi 1.600 indirizzi Internet rintracciabili, per la gioia (speriamo) delle varie polizie nazionali.

“Anonymous fa fuori le difese del sito pedofilo Lolita City e smaschera i frequentatori”

Nomi online - Anonymous, celebre gruppo hacker che raccoglie un numero imprecisato di sostenitori, ha messo in piedi una vera e propria battaglia contro un sito che raccoglieva più di 100 GB di disgustose immagini pedopornografiche. L’attacco, annunciato e iniziato ufficialmente il 14 ottobre - e di fatto mai sospeso fino a oggi - ha visto sfoderare le armi più efficaci a disposizione degli hacker per “ripulire” la rete TOR attraverso un’ampia mobilitazione denominata Operazione Darknet. Lolita City ha resistito in vari modi alle pressioni di chi l’aveva scoperta e alla fine ha capitolato nel modo più disastroso: uno scottante database di utenti nelle mani dei pirati informatici e il sito messo completamente KO.

Scudo di Tor - Il sito Lolita City era protetto dalla rete TOR - un sistema piuttosto efficace ma non infallibile - per rendere anonima la navigazione e “coprire” sia siti che visitatori. Un sito protetto da TOR non si può vedere se non attraverso un gateway specifico, come Tor2Web, e un eventuale visitatore può contare su un buon livello di anonimato. Al di là dei proclami e delle possibili osservazioni, c’è da dire una cosa importante: se i giovani egiziani sono riusciti a superare la censura di Mubarak, e se i movimenti siriani riescono tuttora a comunicare con l’esterno, è proprio grazie a questa rete.

Pregi e difetti di TOR - La rete TOR, usata nel modo giusto, è un veicolo di libertà per chi non può affacciarsi su Internet senza finire in prigione, ma se i suoi pregi vengono sfruttati con fini meno nobili, la tecnologia di protezione può consentire lo sviluppo di mostri come Lolita City. Gli hacker della doppia A - simbolo di Anonymous - lo sanno bene, e soprattutto sanno bene che, per mantenere in vita questo sistema, c’è bisogno che qualcuno lo metta al riparo da onte che spingerebbero qualsiasi Paese occidentale a prendere seri provvedimenti per smantellarlo. Il motto di Anonymous è quindi “Unity - Service - Recovery” e la sua funzione è chiara a tutta la comunità hacker mondiale.

Paladini del web - L’attacco ai pedofili online, per quanto faccia onore ad Anonymous, forse ha proprio questo scopo: far vedere che, dove la polizia non può arrivare, c’è una forma di protezione e di controllo in grado di farne le veci.

Il grande interrogativo che rimane aperto riguarda il modo in cui i vari servizi di sicurezza potranno legalmente usare i dati resi pubblici, ma l’effetto paura seminato tra i pedofili ha già sicuramente tolto il sonno (almeno quello…) a molti dei 1.589 visitatori “smascherati”. (sp)

Operazione Darknet di Anonymous

24 ottobre 2011

Codici Sconto

74 Coupon e Nuovi Sconti
Codice Sconto Mediaworld

Codice Sconto Mediaworld

MediaWorld Coupon del 15% sugli smartphone

Codice Sconto Unieuro

Codice Sconto Unieuro

Voucher Unieuro -100€ su Motorola razr 50 Ultra

Codice Sconto ePRICE

Codice Sconto ePRICE

Sconti ePRICE fino al 25%

Coupon HP Store

Coupon HP Store

Codice Sconto HP Store Days fino al 15% EXTRA

Coupon Huawei

Coupon Huawei

Codice Sconto Huawei del 12% - Riservato

Coupon Comet

Coupon Comet

Codice Sconto Comet 10 euro

Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us