Digital Life

Guidare tra le dune di un castello di sabbia

Avete mai pensato di poter guidare tra le dune di un castello di sabbia? Oggi è possibile, grazie alla realtà virtuale a alla creatività di un’agenzia pubblicitaria. 

Vi ricordate i castelli di sabbia e le piste per biglie e macchinine che da piccoli costruivate sulla spiaggia con i vostri amici? Oggi grazie alla realtà virtuale potete tornare bambini per qualche ora e provare l’emozione di guidare un’auto sportiva su un circuito di sabbia disegnato da voi, con tanto di salti, derapate, ponti e gallerie.

Pubblicità virtuale... L’esperienza si chiama SandBox 2.0 ed è stata progettata dalla filiale norvegese di Audi in collaborazione con l’agenzia digitale MediaMonks.

I partecipanti, armati di secchielli, palette e formine, per prima cosa realizzano la pista dei loro sogni all’interno di una vasca sabbia.

La costruzione viene poi scansionata con una speciale telecamera in grado di registrare le più piccole variazioni della profondità di campo e nel giro di pochi minuti viene ricreata digitalmente in 3D.

...Divertimento reale. Il guidatore, dopo aver indossato un visore per la realtà virtuale, viene fatto sedere in una postazione che replica fedelmente il sedile di guida di un SUV Q5, con tanto di volante, leva del cambio e pedaliera.


L’esperienza è quella che potete vedere nel video qui sotto (meglio se con un cardboard) ed è estremamente realistica: il volante offre una resistenza controllata dal computer in base a ciò che succede nel percorso e l’audio riproduce fedelmente il rombo del motore e i suoni dell’ambiente.


L'esperienza in 360°

Al momento per provare Sandbox 2.0 occorre andare in Norvegia, ma il sistema è stato progettato per essere facilmente trasportabile. Chissà che prima o poi non arrivi anche nel nostro Paese... con tutte le spiagge di sabbia che abbiamo.

22 marzo 2017 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us