Digital Life

Guerra al file sharing: Hollywood contro Hotfile

Dopo Megaupload, la guerra continua con i suoi fratelli minori.

Gli studios hollywoodiani, dopo la chiusura di Megaupload, si sono ringalluzziti e hanno deciso di tentare l’attacco anche contro Hotfile, affermando che il modello di business del sito, basato sul file sharing, è uguale a quello del fratello “Mega”.

“Vincere una battaglia non significa vincere una guerra. E gli studios continuano a combattere”

Carissimo copyright... - Disney, 20th Century Fox, Universal, Columbia, Warner Bros. Se almeno una volta hai messo piede in un cinema, non puoi non conoscere questi nomi. Sono i colossi che, ogni anno, ci regalano momenti indimenticabili. O indimenticabili flop. Il sito Hotfile, secondo loro, sarebbe da chiudere. «Hanno persino ammesso di voler competere con Megaupload», ha dichiarato la cordata di Hollywood nella denuncia. E il sito di Kim Schmitz, Kim Dotcom per gli amici, è diventato il simbolo della lotta contro le violazioni di copyright. E della possibilità di vincerla. Davide contro Golia, o i siti di file sharing sono davvero colpevoli e si meritano questo trattamento? Come si dice, ai posteri l’ardua sentenza.

Riporta abuso? Non basta - Hotfile è in rete da tre anni e, per coprirsi le spalle, ha sempre offerto la possibilità di segnalare eventuali abusi e si è impegnato a cancellare ogni violazione. Ma secondo l’accusa, il numero di “serial infringer”, cioè di utenti che caricano sistematicamente file protetti e non di loro proprietà, è altissimo. E niente verrebbe fatto per scoraggiare in modo definitivo questa pratica. Anton Titov, il proprietario di Hotfile, avrebbe un interesse diretto ad alimentare queste pratiche, secondo gli studios. Ma Titov si difende: sono solo responsabile delle questioni tecniche, e ho addirittura messo a disposizione uno strumento per la rimozione immediata dei file che infrangono le leggi sul diritto d’autore. Strumento di cui la Warner Bros avrebbe abusato, richiedendo la rimozione di contenuti di proprietà di terzi. (sp)

Chiara Reali

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

LE TOP GALLERY DI JACK

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

9 marzo 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi erano i gladiatori? Davvero lottavano sempre all’ultimo sangue? Con quali armi e tecniche combattevano? Perché gli imperatori investivano una fortuna sui loro spettacoli di morte? Entriamo negli anfiteatri della Roma imperiale per conoscere da vicino gli atleti più famosi dell’antichità. E ancora: come la moda del Novecento ha ridato la libertà alle donne; alla scoperta di Monte Verità, la colonia sul lago Maggiore paradiso di vegani e nudisti; i conflitti scoppiati per i motivi più stupidi; la guerra al vaccino antivaiolo dei primi no vax; le Repubbliche Sorelle.

ABBONATI A 29,90€
Focus e il WWF festeggiano insieme il compleanno: Focus è in edicola da 30 anni e il WWF si batte da 60 per la difesa della natura e degli ecosistemi. Insieme al WWF, Focus è andato nelle riserve naturali e nei luoghi selvatici del mondo per scoprire come lavorano i loro ricercatori e volontari per aiutare la Terra e i suoi abitanti. Inoltre: perché i cicloni sono sempre più violenti; perché la miopia sta diventando un'emergenza globale; come sarebbero gli alieni (se esistessero).
ABBONATI A 31,90€
Follow us