Digital Life

La fisica in gioco in un videogame ambientato nei laboratori del Gran Sasso

Un team di ricercatori e sviluppatori ha messo a punto un videogioco che dà lo spunto, a studenti e insegnanti, per addentrarsi nelle grandi sfide della fisica contemporanea. Con rigore e divertimento.

Un imprevisto spazio-temporale ha catapultato l’alieno Zot nei Laboratori del Gran Sasso dell’INFN, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Ha solo un'arma a disposizione per portare a casa la pelle: la conoscenza della fisica. È il tema che caratterizza Gran Sasso Videogame, il primo videogioco ambientato nei laboratori, che si trovano sotto al massiccio del Gran Sasso, dove si svolgono esperimenti che riguardano la fisica del neutrino, la materia oscura e l’astrofisica nucleare.

La fisica con curiose scoperte. Per tornare a casa, l’alieno Zot, che si muove in una ricostruzione dei veri laboratori ottenuta con una tecnica (pixelart) che ricorda i giochi degli anni Ottanta, deve risolvere una serie di quesiti con l'aiuto degli scienziati. Così avrà l'occasione di scoprire, per esempio, dove si trova il metro cubo più freddo dell’Universo, che cos'è un cristallo ultrapuro e cosa ci fa, in un laboratorio di fisica!, un reperto in piombo risalente all'Antica Roma.

Una schermata di Gran Sasso Videogame, il videogioco ambientato nei laboratori dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. © INFN

Gran Sasso Videogame, che verrà presentato al pubblico il prossimo 27 maggio, è nato proprio per avvicinare gli studenti alle frontiere della fisica e alle possibilità offerte dalle carriere scientifiche. Si rivolge a ragazzi e ragazze tra i 14 e i 19 anni e ai loro insegnanti e sarà accessibile gratuitamente da computer, smartphone e tablet dall'indirizzo: www.gransassovideogame.it (il gioco sarà attivo dal 27 maggio).

Il suo impiego in classe darà lo spunto per trattare i temi di punta della fisica contemporanea: giocando si potranno infatti scoprire le finalità degli esperimenti, le teorie a essi legate e le grandi sfide tecnologiche che comportano.

REALISMO E DIVERTIMENTO. Il videogioco, la cui “giocabilità” non richiede conoscenze pregresse, è stato selezionato tra i quasi trecento progetti pervenuti nell'ambito dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite ed è stato scelto come il più significativo nella categoria: “Capitale Umano ed educazione”.

Per svilupparlo è stato messo insieme un team di ricercatori, comunicatori e sviluppatori, con l'obiettivo di realizzare un gioco didattico dove l'intento divulgativo non limitasse il divertimento e dove, viceversa, i contenuti scientifici rappresentati non fossero una pura finzione (e infatti si basano su ricerche che gli scienziati stanno realmente realizzando).

26 maggio 2018 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us