Digital Life

Google non perde d'occhio Bing. I primi timori di Mountain View?

La rivalità inizia a scaldarsi?

La CNN pare prendere con le molle le parole del proprio collaboratore Business Insider, almeno a giudicare dal cappello, che definisce tali contributi "una sfida ai preconcetti del mondo tecnologico". Per quanto mi riguarda, ritengo che siano troppi a voler sfidare i preconcetti al solo scopo di polemizzare. In un recentissimo articolo Business Insider ha espresso un parere molto favorevole su Bing, dicendo che è il motore di ricerca di Microsoft ad essere il più innovativo sulla piazza. Alcune idee originali, come lo sfondo fotografico (peraltro molto bello) sono addirittura state brevemente copiate da Google, con scarsissimo successo (come forse ricorderete). Sicuramente il plagio è la migliore tra le lusinghe, ma dubito che un piccolo esperimento come questo dimostri il terrore di Google di fronte al nuovo avversario made in Redmond. Altri esempi di "corsa agli armamenti" con il gigante di Mountain View rapido alle calcagna del rivale sono citati e sono decisamente più sensati: Bing ha integrato Twitter prima che Google annunciasse di voler fare lo stesso, per esempio, e anche la ricerca divisa per categorie in un certo senso è stata "copiata" dagli sviluppatori di Mountain View, con le tipologie di risultati elencati a sinistra. Che Google prenda in considerazione Bing come il suo nuovo e principale nemico è ormai evidente. Microsoft non può di certo essere ignorata quando entra in un mercato e gli sviluppatori di Google sono da sempre rapidi e all'erta quando si tratta di interpretare i gusti dei propri utenti. Al momento, però, la disparità tra i due contendenti è ancora troppo grande per parlare di seria minaccia.

4 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us