Digital Life

Google nel mirino dell’antitrust

Nuovi guai in vista per Google.

Google non ha fatto in tempo a gioire per il record di oltre un miliardo di visitatori raggiunti nel mese di maggio che oggi trapelano le prime indiscrezioni su una probabile inchiesta avviata dall’antitrust americano su abuso di posizione dominante nel mercato della pubblicità online collegata alle ricerche.

“La prospettiva di un’indagine antitrust ha già fatto perdere il 2% a Google in Borsa”

Pubblicità online - La Federal Trade Commission (FDC) - l’antitrust americana - starebbe per aprire - secondo il Wall Street Journal - un’inchiesta su Google per abuso di posizione dominante nel mercato della pubblicità online collegata alle ricerche. Quando diventi un colosso, com’è capitato a Microsoft negli anni ’90, è quasi un passaggio obbligato inciampare nell’antitrust. Non è ovviamente la priva volta che Google affronta le autorità statunitensi e quelle europee, ma è la prima volta che viene messo in discussione il suo “core business”, ossia le entrate pubblicitaria.

Titolo in ribasso - Sembra che l’indagine sia partita dai procuratori generali della California, Ohio e New York. Google è il motore di ricerca più frequentato del pianeta con una quota di mercato del 66% negli Stati Uniti, circa il 90% in Europa dove, in alcuni paesi come l’Italia, raggiunge addirittura il 98.07% delle preferenze. La FDC dovrà verificare se Google abbia approfittato di questa posizione dominante per orientare i risultati di ricerca del suo search engine per favorire i suoi numerosi servizi online a scapito di soluzioni rivali, ossia per aumentare il traffico verso i suoi siti di viaggi, shopping e mappe. E intanto Google ha già perso il 2% in Borsa. (pp)

Silvia Ponzio

24 giugno 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us