Digital Life

Google compra Pinterest? Sarebbe un bel "Plus"

Ha solo 10 milioni di utenti, ma molto attivi.

di
Dopo l'acquisto di Instagram da parte di Facebook, iniziano a girare voci su una possibile contro mossa di Google: comprare Pinterest. Un social con appena 10 milioni di utenti, ma estremamente attivi.

"Pinterest è pieno di donne in cerca di shopping, Plus è popolato da geek e nerd"

I plus di Pinterest -
Tra coloro che credono che un'eventuale acquisizione di Pinterest possa essere un buon affare per Google c'è Gizmodo, che fa notare come il super social fotografico possa salvare Google Plus. Con appena dieci milioni di utenti? Sì, perché sono molto attivi. Nell'ormai famosa classifica di "engagement" dei vari social network, infatti, Plus è ancora in fondo con appena 3 minuti di utilizzo medio al mese da parte degli utenti. Se si esclude Facebook, Pinterest è al vertice, con quasi un'ora e mezza e 14 minuti di visita media. Un abisso, anche se bisogna sempre considerare che i tre minuti di Google Plus sono molto aleatori visto che milioni e milioni di profili sono stati creati automaticamente da Google stessa per gli utenti di Gmail. E quindi non sono neanche usati e fanno crollare la media.

Viva le donne - E non è solo questione di tempi e quantità, ma anche di genere, qualità e contenuti. Se il 70% degli utenti di Google Plus è maschio, e gran parte parla quasi solo di argomenti "geek" e dei massimi sistemi di internet, almeno il 54% dei fan di Pinterest è donna. E parla di un sacco di cose che piacciono ai marketer: moda, glamour, cucina, case e arredamento. In una sola parola: prodotti. Poco importa se Plus ha dieci volte gli utenti di Pinterest: non sono "vendibili".

I soldi ci sono - Tra l'altro a Google i soldi per fare shopping non mancherebbero. In cassa ne ha parecchi: 44 miliardi di dollari. A confronto l'acquisto di Instagram da un miliardo di dollari, fatto da Facebook che in cassa ne aveva uno e mezzo, sembra un azzardo. I dubbi su una possibile acquisizione di Pinterest, invece, derivano dall'esperienza che dimostra come la maggior parte delle volte che una start-up di successo viene fagocitata da un gigante finisce male. Sia per la start-up che per il gigante. Unica eccezione di rilievo è stato YouTube che, dopo l'acquisto da parte di Google, è letteralmente decollato. Ma è pur vero che non è mai stato realmente integrato in altri prodotti di Mountain View e ha continuato a fare vita separata. Solo recentemente Big G ha iniziato a integrare YouTube in Plus, ma siamo ancora agli inizi.

(sp)

13 aprile 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us