Digital Life

Google ci riprova con Google+, nuovo assalto a Twitter e Facebook

Nuovo social network

Sembra la scena di una battaglia antica, in cui due grandi imperi si fronteggiano ed uno dei due viene costantemente respinto. Google ha provato in tutti i modi a crearsi un social network degno di questo nome per affrontare prima MySpace e poi Facebook, ed in entrambi i casi ha sempre fallito. Orkut, Wave, Buzz sono serviti ben poco ad una corporation che altrove conosce bene il gusto delle grandi vittorie.

Ora l’attacco è ancora più diretto e si chiama Google+. Un nome, una garanzia. Sembra contenere tutte le lezioni imparate da Wave e Buzz: prima di tutto una gestione della privacy potente e facilissima, non “sepolta sotto sei schermate” come l’ha messa il portavoce di Mountain View. Ora le nostre conoscenze saranno naturalmente radunate in circoli chiusi, secondo i nostri desideri, e non vi sarà nessuna opzione di condivisione automatica dei nostri aggiornamenti.

Ma Google+ sarà anche instant messenger, con opzioni di chat e videochat recentemente potenziate dalla casa madre, ma metterà anche a disposizione tutti gli strumenti di Google. Documenti, Reader, Calendar e motore di ricerca radunati in un solo posto, che permetterà di seguire i fatti dei nostri amici (aggiornati in un feed stream non dissimile da quello del concorrente).Chiaramente il servizio nasce già pronto per Android ed iPhone, dati i presupposti. Per il momento Google+ è solo ad invito mentre è in fase beta, e nel frattempo le feature vengono aggiunte e liberate dai bug. Il progetto funzionerà, o sarà l’ennesimo fallimento social di Google? Come dice Randall Munroe di XKCD, il problema è che non riusciremo mai a convincere i nostri genitori a passare a Google+, mentre il principale vantaggio è che ...non riusciremo mai a convincere i nostri genitori a passare a Google+.

Scopri alcune speciali Apps Facebook

29 giugno 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us