Digital Life

Google: Apple e Facebook non sono concorrenti. Bing è il problema

E Facebook ed Apple potrebbero diventalo.

Eric Schmidt, dirigente di Google, si è recentemente ritrovato a discutere di fronte ai microfoni del WSJ della situazione in cui si ritrova il gigante di Mountain View. E’ un segno dei tempi e della complessità del mercato tecnologico quando il CEO di un motore di ricerca deve chiarire che un social network e un’azienda che fondamentalmente produce gadget tecnologici di tendenza non sono attualmente in competizione con la propria corporation. Eppure Google ha una relazione complicata (perdonatemi la pessima citazione) con giganti come Facebook ed Apple, talvolta nemici, talvolta partner, e il futuro potrebbe nascondere chissà quali colpi di scena.

Di tutt’altra caratura la guerra con Bing, il motore di ricerca che Microsoft ha prodotto e continua a sviluppare con successo. Qui l’amicizia è impossibile: la competizione è diretta e Microsoft vorrebbe che il proprio rampollo sconfiggesse Google come Mountain View ha abbattuto un tempo Yahoo!.

Il paragone con Zeus e Crono è molto azzeccato, e tra i due rivali lo scontro è tutto da decidere: Google è partito da zero, Bing ha tutti i fondi e il potere di Microsoft alle spalle. Ma Google non è mai stato il tipo di progetto che siede sugli allori e possiamo ben parlare di 12 anni di sviluppo quasi frenetico sia tecnologico che a livello di marketing, un vantaggio difficilmente colmabile a breve termine.

“Bing è un search engine molto ben guidato, altamente competitivo”, così la pensa Schmidt. Probabilmente quello del proprio rivale è il complimento migliore che si possa ricevere.

27 settembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us