Digital Life

Gli USA vogliono promulgare leggi draconiane contro la pirateria

Nuova legge draconiana.

Nel tentativo di conferire alle autorità ed ai privati i mezzi per combattere la pirateria, gli Stati Uniti vogliono introdurre un nuovo decreto che consentirà il sequestro di domini, il blocco di ISP e la censura sui motori di ricerca.

Chi pensava che la terra della censura e delle misure straordinarie fosse la Cina si dovrà ricredere. L’atto soprannominato PROTECT IP consentirà di schiacciare i siti ritenuti “pirati” con una violenza inaudita, anche se essi si nascondo all’estero. Secondo la nuova legge, infatti, ora sarà possibile perseguire civilmente chi registra il proprio sito pirata all’estero. E chi è straniero non sarà lasciato certamente in pace: la legge consentirà di bloccare il suo nome sui motori di ricerca ed impedirà ai network pubblicitari di pagare loro qualsiasi servizio. La vita di chi scarica softare e media piratati tramite il P2P dovrebbe cambiare ben poco, in realtà: tutti i "pirati" hanno già le loro conoscenze e network di siti fidati. A soffrire sarà chi viene accusato di distribuire tali contenuti, anche se ingiustamente.

In America già adesso richiedere la sospensione della confisca del dominio è un processo arduo, che richiede spesso mesi, mentre ottenere un simile provvedimento contro un sito è anche troppo facile ed è preventivo ad ogni eventuale processo. Con queste norme il numero di casi simili aumenterà vertiginosamente. C’è qualcosa che non va. (ga)

Immagine CC di Gilmoth

Guarda i videogame più ambiti del 2011:

12 maggio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us