Digital Life

Gioca a Farmville in una vera fattoria

Ti registri online e gestisci il raccolto.

In Gran Bretagna gli utenti online possono giocare a Farmville nel mondo reale, votando scelte produttive, allevamenti e raccolti, di una fattoria della campagna britannica.

“Decidi tu la produzione e gli animali da allevare”

Contadini virtuali - Con un abbonamento annuale di 30 sterline circa diecimila volontari parteciperanno al progetto MyFarm del National Trust inglese: un ente filantropico, creato due secoli fa in occasione della rivoluzione industriale per preservare l'ambiente e la vita di campagna. L'obiettivo è incentivare il legame tra le persone e la produzione biologica degli alimenti, per lo più locali e tipici, in stile Farmville, il famoso gioco online di Facebook da cui prende ispirazione l'intero progetto.

Decidono gli internauti - La fattoria che partecipa al progetto si chiama Wimpole Home Farm ed è un'impresa agraria specializzata in cibi bio e organici di circa 1200 acri. La fattoria produce rape, olio e altri prodotti vegetali, alleva pecore, galline e cavalli per venderne la carne e le uova. Gli abbonati online devono prendere decisioni di natura produttiva: in un mese circa 12 di queste decisioni influenzano il tipo di raccolto che deve essere incrementato, le riserve che la fattoria deve avere, che vegetali piantare e che animali allevare.

Come in un videogame - Le opzioni che compaiono sugli schermi dei computer dei partecipanti riguardano il clima e le stagioni, le leggi locali, le richieste del mercato e l'impatto della produzione agricola sull'ambiente circostante. Sul sito vengono inseriti aggiornamenti video, anche via webcam, con camere puntate su mandria e raccolto, informazioni e profili degli e-farmer e opinioni dei fattori più esperti. Chi partecipa al progetto può sottoporre idee e progetti di produzione agricola, inoltre è possibile acquistare dei family ticket per visitare la fattoria per vedere e comprare il… frutto del proprio lavoro. (gt)Niccolò Fantini

4 maggio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us