Digital Life

Facebook: le liste contro le cerchie di Google+

Sfida social: liste contro cerchie

Il gigante dei social network ha lanciato la sua risposta ai cerchi di Google Plus, le liste di Facebook: così puoi postare anche foto e contenuti imbarazzanti, senza preoccuparti che li veda il tuo capo in ufficio.

“Una nuova funzione per includere solo alcuni amici nella condivisione dei contenuti”

Contro il successo di Google - Secondo molti esperti questa mossa è la risposa al crescente successo del servizio social Google Plus. La nuova funzione di Facebook permette infatti di creare delle “Friend Lists” ovvero di dividere le centinaia o migliaia di amici, in sotto gruppi, con cui scegliere se condividere o meno i propri contenuti: foto, messaggi e aggiornamenti.

Facebook filtrato – In pratica è ora possibile scegliere con chi condividere che cosa, al posto di inviare indistintamente tutto a tutti. Ed è anche possibile inserire un filtro per non ricevere gli aggiornamenti postati da altri utenti. La nuova funzione è in parte automatica perché Facebook organizza dei sottogruppi - lavoro, scuola, famiglia e vicinanza geografica, basandosi sul profilo personale di un dato utente - ma è comunque possibile modificare le liste in caso di errori del sistema.

Come i Google circles – Due liste saranno a composizione manuale: veri amici e conoscenti. Un ottimo sistema per evitare che arrivino al capo in ufficio i tuoi aggiornamenti più scabrosi, come l’ultimo party a base di alcolici, mentre le notizie di interesse generale, come l’annuncio dell’imminente matrimonio, verranno ricevute da tutti. La scelta di Facebook è dovuta al crescente successo del servizio Google, che con Plus ha puntato proprio sulla costruzione dei propri “circles”. Google Plus ha raggiunto i 25 millioni di utenti lo scorso mese, che è un numero ancora relativamente basso se paragonato ai 750 milioni di utenti registrati su Facebook. (sp)

Niccolò Fantini

14 settembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us