Digital Life

Facebook accetta i nickname delle celebrità

Facebook accetta i nickname, ma solo delle celebrità.

Anche Facebook cede e, per la prima volta, apre a pseudonimi e nickname. Ma solo per i VIP. Il social network di Zuckerberg, dopo l’analoga mossa di Google+, ha deciso di cambiare politica, e permettere anche di non utilizzare il vero nome.

“Zuckerberg ha deciso di fare uno strappo alla regola, ma solo per i VIP!”

Basta figuracce! - La politica di Facebook riguardo agli pseudonimi è sempre stata rigidissima. Continuerà a esserlo, per i comuni mortali, ma chi è famoso con un nome che non è il suo, o non è esattamente quello che appare sulla carta di identità, potrà finalmente utilizzarlo senza correre il rischio di vedersi cancellato l’account. È successo l’anno scorso a Salman Rushdie, lo scrittore diventato famoso per le minacce di morte seguite alla pubblicazione del suo capolavoro - I versi satanici - che lo costrinsero a rifugiarsi nel Regno Unito e a vivere sotto protezione. Salman, infatti, è il suo secondo nome: il suo nome reale è Ahmed Salman Rushdie. I “vigili” di Facebook, un po’ troppo ligi al dovere, gli cancellarono l’account. Per poi riabilitarlo dopo le sue lamentele sul concorrente Twitter.

Controlli incrociati - In alcuni account, insomma, spunterà nuova opzione nel proprio profilo per sottoporsi a un processo di verifica che porterà l'utente a poter scegliere se utilizzare il proprio nome o uno pseudonimo. Questa opzione sarà inizialmente offerta, a quanto pare, solo a chi ha all’attivo un certo numero di iscritti ai propri aggiornamenti. Chi sceglierà di farlo, dovrà fornire a Facebook la copia di un documento che attesti la propria identità. I documenti saranno censiti manualmente, uno per uno, e dopo l’approvazione l’utente potrà scegliere come farsi chiamare e su Facebook. Ottenendo qualcosa di simile a un certificato di garanzia, insomma, per proteggere anche i comuni mortali dagli inganni di chi si spaccia per celebrità non essendolo! La fine delle mille Lady Gaga in circolazione. (sp)

Chiara Reali

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

TOP TRUCCHI & CONSIGLI SU FACEBOOK DI JACK

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

18 febbraio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us