Digital Life

Eric Schmit ha tentato di far censurare a Google i propri traffici politici

Il Ceo è considerato responsabile.

Non si può proprio dire che Eric Schmidt sia stato un CEO popolare per Google. Non ha combinato nessun disastro finanziario e non ha fatto precipitare in fiamme la propria compagnia come è riuscito alla dirigenza di Yahoo!, però si è reso responsabile di una serie di gaffe davvero poco invidiabili.

Ora che sta rinunciando alla propria carica all’interno di Google (le dimissioni da CEO sono della scorsa settimana) è venuto alla superficie un magheggio ancora più disdicevole: pare abbia cercato di convincere il team che gestisce il motore di ricerca a oscurare dai risultati delle ricerche informazioni su una sua donazione ad un ente politico. Chiedere una cosa del genere è come cercare di far abrogare alla Chiesa Cattolica un articolo di fede ed infatti la manovra non ha avuto successo, naufragata anche grazie alla forte presa di posizione di uno dei manager esecutivi, Sheryl Sandberg (che ora ha cambiato bandiera diventanto COO di Facebook).

Tutte queste scomode rivelazioni sono saltate fuori in un libro pubblicato da Steven Levy. Questa notizia, in particolare, è tra quelle più scomode per la fama del motore di ricerca, che si è sempre vantato anche in sede giudiziaria di non alterare per nessuna ragione, neppure la lotta alla spam, i risultati di ricerca. Anche Matt Cutts (capo sviluppatore) ha ammesso che un sito può essere messo in una sorta di whitelist che lo rende immune da cambiamenti all’algoritmo del search engine. In definitiva, possiamo dire che a mantenere i risultati “onesti” c’è solo l’etica professionale ed una buona dose di senso morale.

Immagine CC di Esthr

iPhone story: guarda la gallery!

4 aprile 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us