Digital Life

Ecco come cambia Linkedin

Linkedin tenta di stare al passo e cambia la home page

di
Il social per chi cerca e offre lavoro, orfano dei tweet di Twitter, reagisce con una home page più semplice e razionale. Grande spazio alle news di Linkedin Today.

"Persi i tweet, leggeremo le notizie sulla nostra home page"

Il nuovo Linkedin -

ha perso la collaborazione con Twitter

Home più semplice - La novità sta tutta nella home page che, persi i tweet, darà molto più spazio alle notizie. Quelle di Linkedin Today, una sorta di magazine interno - inaugurato nel marzo dello scorso anno e curato da editor professionisti - dedicato al mondo del business che riporta le notizie più lette dai membri del social. Cambia pure la grafica, molto più semplice e lineare e decisamente più moderna: foto più grandi, colori neutri e testi ben leggibili. Le notizie più importanti, infine, resteranno in cima alla home più a lungo.

Il futuro - Secondo lo staff di Linkedin questi cambiamenti sono solo l'inizio di una lunga serie che porterà gli utenti a spendere sempre più tempo sul sito, per restare aggiornati sulle ultime novità lavorative. Siano esse le notizie della grande industria o i cambiamenti nella posizione lavorativa dei propri contatti. Diciamolo chiaramente: Linkedin non se la passa male ma se non cambiava rischiava di morire. La concorrenza non sta a guardare e Facebook da tempo aspira a sottrarre il ruolo di social per il lavoro a Linkedin. Google Plus, nel frattempo, sta diventando il nostro biglietto da visita - e persino il nostro curriculum - online rosicchiando ulteriore spazio a Linkedin. Che, adesso, tenta il jolly dei contenuti che lo potrebbe trasformare completamente. Da semplice social network a prodotto editoriale da creare, e discutere, online con i propri contatti lavorativi.

A COSA SERVE LINKEDIN TODAY?

18 luglio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us