Digital Life

Dimmi come batti i tasti e ti dirò quanto sei stanco

Una ricerca del MIT analizza in che modo la stanchezza influenza il lavoro al computer e suggerisce le possibili contromisure.

Il buonsenso comune suggerisce che la stanchezza riduce la nostra efficienza, ma ora un gruppo di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) ha deciso di dare una base scientifica a questa convinzione. La loro attenzione si è concentrata su come utilizziamo la tastiera di un computer, per verificare se e in che modo l'affaticamento influenza il nostro modo di scrivere.

L'esperimento. Sono stati utilizzati 14 volontari, sette donne e sette uomini, cui è stato chiesto di ricopiare un articolo di Wikipedia mentre erano pienamente vigili e riposati. La prova è stata ripetuta svegliandoli circa 70-80 minuti dopo che erano andati a dormire, e dunque quando erano ancora un po' assopiti.

I ricercatori hanno scoperto che la stanchezza rende più lunga la durata della pressione esercitata sui tasti, spia di una minore rapidità e chiarezza.

Le conclusioni. I dati completi della ricerca saranno pubblicati prossimamente sulla rivista Scientific Letters. Nelle anticipazioni fornite da Scientific American, i ricercatori del MIT sottolineano che le loro conclusioni potrebbero incoraggiare lo sviluppo di software che registrino la stanchezza dell'utente di un computer ed eventualmente intervengano per evitare errori da assopimento.

E suggeriscono anche che il medesimo concetto potrebbe essere utilizzato per diagnosticare o monitorare malattie neurodegenerative come il Parkinson, proprio evidenziando cambiamenti strutturali nella digitazione.

9 aprile 2015 Aldo Fresia
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us