Digital Life

Da Anonymous il Wikileaks per hacker

I pirati al lavoro per rubare segreti ai governi.

Nonostante il proliferare di siti che cercano di copiare Wikileaks, nessuno ha mai rivelato qualche scoop davvero interessante. Adesso ci provano gli hacker con due progetti diversi per due obiettivi differenti: le fughe di notizie locali e quelle “rubate” nel vero senso del termine.

“Le fughe di notizie scarseggiano così gli hacker si ingegnano per rubarle”

Fine degli scoop - È da un po' che il mondo non viene investito e scosso da notizie bomba come quelle che hanno fatto tremare il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e i capi di governo di mezzo pianeta l'estate scorsa. E anche di Julian Assange si parla ormai poco ultimamente. Insomma, calma piatta. Forse ancora per poco. Perché aspettare che le fughe di notizie arrivino spontaneamente quando è possibile andarle a recuperare direttamente alla fonte? È questa l'idea del gruppo di hacker Anonymous.

Fughe anonime - Anonymous, e in particolare un sotto gruppo conosciuto come People's Liberation Front (PLF) - il Fronte di Liberazione Popolare - ha lanciato due nuovi siti in stile Wikileaks: LocalLeaks.tk - da non confondere Localeaks.com - e HackerLeaks.tk . Ed enbrambi sperano di ricevere documenti dal solito canale anonimo da analizzare e distribuire alla stampa per ottenere "la massima visibilità e impatto politico".

Prime informazioni - I due siti hanno quindi un obiettivo comune, ma sono destinati a due tipologie di “gole profonde” diverse. LocalLeaks mira a utilizzare il modello delle fonti “privilegiate” di WikiLeaks per dare in pasto al grande pubblico la corruzione su scala locale, mentre HackerLeaks invita apertamente ladri di dati a caricare informazioni rubate. Uno degli hacker, un tal Commander X annuncia che martedì scorso è arrivata la prima “soffiata” per HackerLeaks anche se, stranamente, è stata inviata sotto forma anonima su LocalLeaks. La fuga di notizie, ribattezzata “Operazione Orlando” consisterebbe nella lista dei dati personali di funzionari della città di Orlando tra cui indirizzi, il valore delle loro abitazioni case, dei redditi e altri dettagli vari. (gt)

Silvia Ponzio

1 luglio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us