Digital Life

Con Pokemon Go si fa anche fitness

Il popolare gioco in realtà aumentata ha anche effetti... inaspettati!

È il fenomeno hi-tech del momento, se ne parla praticamente dappertutto per sottolineare come abbia pareggiato Twitter quanto a numero di utenti attivi o di come abbia fatto salire alle stelle le quotazioni della Nintendo. Quello che non si era detto finora, a proposito di Pokemon Go (l'ormai popolare gioco in realtà aumentata nel quale bisogna andare a caccia di animali digitali “puntandoli” con la fotocamera dello smartphone), è che, per i suoi giocatori, è anche un'occasione per fare fitness.

Secondo i produttori di Jawbone UP (un fitness tracker, ossia un braccialetto-sensore che tiene sotto controllo l'attività fisica di chi lo indossa) gli utenti che, durante l'ultimo weekend, hanno usato anche Pokemon Go hanno fatto registrare un incremento del 62,5% nel numero di passi percorsi, rispetto a un normale weekend.

Questo accade perché, semplicemente, per avere più probabilità di trovare i pokemon disseminati sulla strada, occorre muoversi molto, “scansionando” parchi, andando a caccia vicino a mari o laghi, esplorando vie (ci sono giocatori che per andare a scuola o in ufficio sono arrivati a effettuare, apposta, un percorso più lungo rispetto a quello abituale). Per ora Pokemon Go è scaricabile (sia in versione iPhone, sia in versione Android) solo negli Usa, in Nuova Zelanda e in Australia, ma tra qualche giorno sarà possibile anche in Italia.

13 luglio 2016 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 29,90€
Follow us