Digital Life

Cina e America: guerra di cyberspie

Spionaggio informatico cinese.

Gli sforzi del Cyber Threat Analysis Division del Dipartimento di Stato americano hanno portato ad identificare il punto di partenza di una massiccia campagna di operazioni di cyberspionaggio: attraverso il ragionamento deduttivo il fulcro si è identificato in Chengdu, capitale del Sichuan, una provincia cinese.

Gli esperti americani avevano già capito da molto tempo che questa serie di attacchi, battezzata dagli esperti “Byzantine Hades”, fosse di matrice cinese. Le prove, tuttavia, erano rimaste segrete. Beh, almeno fino all’intervento di Wikileaks e della Reuters che le ha ripubblicate.

Secondo gli esperti, la guerra informatica non sta venendo vinta dagli Stati Uniti, che hanno incassato una serie di disfatte significative ed il furto di terabytes di dati sensibili (password, credenziali, persino piani di armi segrete).I cinesi sembrano credere nello spionaggio informatico, al punto da usare un intero dipartimento del proprio sconfinato esercito apposta per questo genere di attività, che peraltro viene nascosta dietro ad uno schermo impenetrabile di contractors. Questi mercenari non brandiscono fucili automatici: si tratta di hacker o presunti tali, usati come manovalanza per la cyberwar contro gli USA.

Si tratta di un business gigantesco e ormai radicato, di cui gli americani sono la principale vittima, tanto nel settore pubblico che privato. Le prove sono schiaccianti ed i cinesi non negano il proprio coinvolgimento, semplicemente smettono di parlare. Come potrete forse intuire, le relazioni diplomatiche tra loro e gli Stati Uniti ne risentono parecchio.

Guarda l'hacker più sexy del mondo:

15 aprile 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us