Digital Life

Blizzard prova a difendere World of Warcraft dai "farmer" cinesi

Crociata contro i soldi veri nei videogiochi.

Alla luce del netto aumento dei singoli e delle compagnie impegnate a vendere monete d'oro all'interno del gioco agli utenti di World of Warcraft, Blizzard si è mossa per arrestare tale fenomeno minacciando un ban su PayPal per chiunque sia coinvolto in questo genere di attività.

“Sempre più florida l'attività di scambiare soldi veri per le valute virtuali dei videogiochi”

Per potere acquistare all'interno del gioco gli equipaggiamenti migliori, infatti, molti utenti in questi anni hanno preso l'abitudine di acquistare la valuta tipica dei videogame scambiandola con soldi veri.

I mercanti più famosi al mondo in questo settore sono i cinesi, i quali dispongono di vere e proprie batterie di ragazzi che che raccolgono giorno e notte monete d'oro virtuali da scambiare poi con veri dollari ed euro.

L'attività in sé potrà fare sorridere, ma si stima che solo World of Wacraft, coi suoi 12 milioni di utenti giocanti, abbia creato involontariamente un business di diverse decine di milioni di dollari all'anno a livello mondiale.

Questa disciplina però è severamente vietata dai publisher, Blizzard in primis, innanzitutto perché compromette l'economia interna dei loro mondi virtuali facendo alzare l'inflazione, in secondo luogo perché spesso la scorciatoia adottata dai commercianti cinesi è quella di rubare gli account degli utenti più sprovveduti, spogliandone gli alter ego e rivendendone tutti i beni ottenendo così monete d'oro da rivendere ad altri utenti.

Stando a quanto riportato da Curse, sito specializzato in vari MMO tra i quali World of Warcrat, il cavillo legale cui si starebbe aggrappando Blizzard sarebbe quello della violazione di IP da parte di questi "mercanti d'oro".

PayPal, il sistema più famoso al mondo per la transazioni monetarie online, ha già iniziato a inviare le prime lettere ai mercanti più attivi, minacciando la chiusura degli account se questa "attività illecita" dovesse perdurare.

Restiamo in attesa di scoprire in che modo si concluderà questa spinosa vicenda.

1 febbraio 2011 Stefano Silvestri
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us