Digital Life

Arrivano i gadget spara-odore

L'olfatto entra nei giochi elettronici.

Al recente Game Developer Conference di San Francisco sono state presentate due“profumate” novità che rendono l'esperienza videoludica ancora più realistico grazie all'aggiunta di qualche “odorino”.

“E se l'arrivo di uno zombie armato fosse preceduto dal suo odore?”

Attenti al naso - Il numero dei sensi che servono per video giocare potrebbero presto contare un nuovo membro: dopo vista, tatto, udito ed equilibrio, sta per arrivare anche l'olfatto. Sensory Acumen e Scent Sciences hanno infatti presentato al GDC (Game Developer Conference) della scorsa settimana i primi dispositivi da collegare al computer, e presto anche alle console, e in grado di spruzzare nell'ambiente qualche odorino per movimentare un po' i videogiochi.

Puzza o profumo? - Prova a immaginare la scena. Sei (virtualmente) seduto sul tuo bolide e sei avvolto dall'odore che arriva dal tubo di scappamenti a cui, a un certo punto, si aggiungono anche quello di gomme bruciate e della frizione che inizia ad andare a fuoco. Oppure sei impegnato in qualche gioco di ruolo e ti arrivano degli indizi olfattivi per risolvere qualche enigma o trovare qualche oggetto, o ancora in uno sparatutto in prima persona, sei in un corridoio buio, e prima ancora di trovarti di fronte uno zombie o un alieno ti arriva il suo odore… chissà che profumo avranno i morti viventi e gli extraterrestri…

Li colleghi al pc e buttano fuori le "essenze

6 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us