Digital Life

Arrestato Topiary, il volto di LulzSec

Colpo contro LulzSec

La Metro Police ha forse arrestato Topiary, una specie di portavoce ufficiale per LulzSec, che gestiva l’account ufficiale di Twitter e intratteneva i (pochi e criptici) rapporti con la stampa. L’hacker, come finora è sempre accaduto, si è rivelato estremamente giovane, un ragazzo di 19 anni. Quando poche settimane fa un altro sedicenne inglese è finito in manette, si era dimostrato poco preoccupato.

Fra tutti i membri del gruppo di teppisti distruttivi chiamato LulzSec, Topiary era l’unico ad esporsi, arrivando persino a diffondere la propria voce dall’accento smaccatamente British. Il suo umorismo un po’ adolescenziale e impenetrabile a chi non mangiasse pane e meme era una vera e propria firma per ogni impresa di LulzSec. A dire il vero Gawker fa sapere che Topiary era molto bravo ad intrattenere i rapporti col pubblico ma non era un complice significativo a livello pratico: “Non gli vediamo mai fare nulla, nessun hack, nulla di nulla”, queste le parole di una fonte interna alla cellula di hacktivisti.

Topiary aveva deciso di ritirarsi dal gruppo nei giorni passati, sostenendo che gli portava via troppo tempo. La storia di LulzSec però è già ricca di falsi abbandoni e fanfaronate. Nonostante queste prove di scarsa collaborazione criminosa, il ragazzo rischia lo stesso un brutto processo, dato che Barret Brown, un tempo portavoce di Anonymous, lo ha accusato di riciclaggio del denaro sporco allo scopo di finanziare LulzSec. Se il ragazzo ricopriva il ruolo di tesoriere per LulzSec aveva sicuramente le mani in pasta in affari illegali. Un DDoS non può essere fatto senza un botnet di computer hackerati o il servizio di costosissimi server. Tutte queste considerazioni, ovviamente, sono valide solo qualora la persona arrestata fosse sul sero il famigerato Topiary. Che l'arresto sia avvenuto nelle remote isole Shetland è un po' strano. Come è strano il fatto che "Topiary" sia un nick frutto di un furto di identità, come dice un articolo apparso su DailyTech.

Nella stessa giornata Anonymous ha fatto tremare Paypal chiedendo a tutti di cancellare la propria sottoscrizione. Stando alle voci sono oltre 35.000 gli account eliminati volontariamente - ed in un clima economico pessimo, eBay (la compagnia genitrice di Paypal) ha perso il 2% in borsa, di certo non aiutata da questa campagna di sabotaggio.Se anche avesse delle speranze, la lotta contro le cellule di hacktivisti sembra lunga e durissima.

Immagine CC di A Gude

31 luglio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us