Digital Life

Arrestato l'hacker di Sony e Cia

E' inglese e giovanissimo.

L'FBI è a caccia di hacker: viene arrestato un diciannovenne in Inghilterra, mentre in Usa e in Svizzera un raid all'interno dei server blocca siti e blog per diverse ore.

“Il giovane ha solo diciannove anni”

Arresto in Gran Bretagna - La polizia ha arrestato un giovane teenager di Wickford, vicino Londra, con l'accusa di essere collegato ai recenti cyber attacchi alla CIA, all'agenzia contor il crimine orgnaizzato della Gran Bretagna e alla Sony. L'arresto è parte di un'azione di polizia internazionale, che coinvolge la polizia inglese e l'FBI americana. Il computer del sospetto affiliato a Luzl Security è ora allo studio nei laboratori degli specialisti delle forze dell'ordine, anche se il gruppo di hacker ha dichiarato su Twitter che il giovane non è un leader ma un semplice simpatizzante di basso rango.

Contro attacco - Le azioni di polizia contro gli hacker sono in piena attività: il 10 giugno in Spagna la polizia ha arrestato 3 sospetti hacker di Anonymous e domenica scorsa i due gruppi di “hacktivisti” hanno dichiarato di aver stretto un'alleanza per future campagne per rubare dati governativi sensibili.

Server in Svizzera - Un'ulteriore raid di polizia è stato svolto martedì scorso dall'FBI: i cyber agenti hanno bloccato i Web server di un data center, causando seri problemi anche a siti web che nulla c'entrano con gli hacker, tra cui il Curbed Network di New York, che ospita siti e blog informativi. Il raid è avvenuto nei server americani di DigitalOne, società di hosting con sede in Svizzera. Il capo della DigitalOne ha mandato una mail ai suoi clienti non appena ha scoperto che il blocco dei suoi server era dovuto non a un problema tecnico ma ad un'azione di polizia informatica. Sergej Ostroumow dalla Svizzera ha dichiarato che “dopo il lavoro non-professionale dell'FBI, potremo far ripartire i nostri server”

A caccia di hacker - Secondo alcune fonti all'interno dell'FBI, a dire il vero piuttosto ufficiose, l'azione nel cyberspazio è stata decisa dopo alcune indagini su Lulz Security e gli hacker affiliati. Sergej Ostroumow non ha però dichiarato quale compagnia, tra i clienti di DigitalOne, era il target primario degli agenti dell'FBI. (gt)Niccolò Fantini

22 giugno 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us