Digital Life

Arrestati due sviluppatori di videogiochi. Perché?

Arrestati in Grecia due sviluppatori per spionaggio militare.

di Stefano Silvestri

Chi ha seguito i videogiochi anche solo distrattamente in questi ultimi anni, si sarà accorto di come siano diventati sempre più fedeli alla realtà. Ed è vero non solo per la grafica, ma anche per altri dettagli importanti come il sonoro e la fisica, che messi assieme restituiscono davvero la sensazione di trovarsi “dall’altra parte” del monitor.

"L'accusa è di spionaggio militare"
Sempre più veri - Uno dei giochi che più ha fatto scalpore l’anno scorso è stato Battlefield 3: un audio straordinariamente realistico perché gli sviluppatori avevano campionato con una quarantina di microfoni qualsiasi sparo o esplosione, vicina e lontana, fosse udibile nel poligono dove la fanteria svedese stava tenendo le proprie esercitazioni.

Arrestati - Alle volte però la ricerca estrema del realismo può costare cara. Due sviluppatori di Bohemia Interactive, che hanno nel loro carnet una delle simulazioni belliche più realistiche viste finora, sono infatti stati arrestati dalla marina militare greca e sono attualmente detenuti con l’accusa di spionaggio militare!

Una foto di troppo - Stando alle prime ricostruzioni, i due intraprendenti sviluppatori - per fare in modo che il loro prossimo videogioco, Arma III, fosse ancora più realistico - si sarebbero recati sull’isola greca di Limnos per fotografare scorci da inserire all’interno della loro creatura (ambientata per l’appunto in Grecia). Nel farlo però, ed è questo il capo d’accusa, avrebbero fotografato dettagli di una base militare che ovviamente devono restare top secret.

La parola alla difesa - Un semplice errore? Una svista? O forse il tentativo un po’ incosciente di perseguire il realismo a ogni costo? Starà all’accusa e agli avvocati ricostruire l’accaduto, fatto sta i due sviluppatori cechi - un ventottenne e un trentatreenne - sono tuttora trattenuti in prigione. Il futuro ci dirà se la questione si protrarrà a lungo o se verrà chiusa d’ufficio una volta chiarita la natura dell’incidente.

Il video - Qui di seguito potete vedere il primo filmato di Arma III, per farvi un’idea del grado di realismo raggiunto dal gioco: che ne dite, valeva la pena prendersi questo rischio? (sp)

12 settembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us