Digital Life

Apple cerca di salvare Ping grazie a Twitter

Insieme appassionatamente.

Non c’è niente che un intelletto superiore, una forma fisica perfetta ed un capitale immenso non possano fare, diceva Batman per spiegare il proprio successo come supereroe. Ora, non saprei dirvi se Apple, collettivamente parlando, possa vantare le prime due caratteristiche... Certamente la terza c’è ed è attraverso essa che l’azienda si propone di salvare il proprio sfortunatissimo parto musicale social, Ping. Il network, nonostante l’integrazione con iTunes ed il tocco magico della Mela, rifiuta di decollare. L’immagine che Fast Company ha pubblicato è assai appropriata, oltre che dannatamente divertente: Steve Jobs in versione E.R. con tanto di defibrillatore ed un ben noto pennuto azzurro appollaiato sulla spalla.

Esattamente questo il rimedio: Twitter è stato pagato profumatamente per integrarsi con Ping, collegando gli account e permettendo di pubblicare, condividere e commentare con i proprio follower tutte le nostre attività sul social network musicale. Il tutto viene completato dai relativi link alle canzoni sull’iTunes Store e relative anteprime dei brani: uno sforzo commerciale e di marketing non da poco.

Le domande che mi pongo sono due: salverà Ping? Sarà valsa la pena per Twitter di aumentare ulteriormente il “rumore” generato sul proprio network?Alla secondo posso anche rispondere subito: considerato quanto è capace di pagare Apple per questo genere di privilegio, direi proprio di sì. Beh, di sicuro sarà costato di più della preoccupante zucca-Ping di Halloween dell'immagine qui sopra...

Immagine di Chris Breikss

12 novembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us