Digital Life

Anonymous penetra le difese della NATO

Violazione di sicurezza

Anonymous e LulzSec non sembrano minimamente intenzionati ad arrestare la loro offensiva a stati e corporation, nonostante le raffiche di arresti. Ieri l’account ufficiale su Twitter ha comunicato di aver violato la sicurezza della Nato attraverso un metodo conosciuto come injection e di aver “catturato” 1 GB di dati riservati. “La maggior parte di questi non li pubblicheremo. Sarebbe irresponsabile” è stato il loro messaggio. Durante la giornata sono stati condivisi dei link ad alcuni .pdf che diffondevano una limitata selezione del materiale, allo scopo di provare il successo dell’attacco.

Un atteggiamento simile a quello di LulzSec, che dopo aver minacciato di pubblicare le mail del Sun ha poi comunicato di non volerlo fare per non correre il pericolo di compromettere le indagini ancora in corso per il caso delle intercettazioni illegali.

I due gruppi hanno unito le voci per dichiarare che la guerra ai governi e alle multinazionali non cesserà mai. La Nato ha fatto sapere che indagherà sulla faccenda del leak, ma non ha espresso un’opinione in merito. Un altro parere interessante è quello di Justin Crump, CEO di Sibillyne Security. Secondo questo esperto la Nato non ha nulla da temere: “Sono sedicenni che lavorano dalle loro camerette [...], si tratta di metodi base. Questo non è nulla rispetto a ciò che riescono a fare gli hacker cinesi, [loro] neppure ti accorgi che sono entrati.”

C’è da dire che chiunque conosca qualcosa di scherma potrebbe rispondere a questo signore che gli scontri si decidono sempre con le tecniche base...

22 luglio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us