Digital Life

Android vs iOS: chi è il più amato fra i browser?

Qual è il browser più amato dagli utenti?

di
Hai mai provato a usare un browser diverso da quello di default sul tuo smartphone? Se sì, forse hai un iPhone, questione di probabilità.

"Potrebbe essere che gli utenti iOS siano più coscienti di ciò che possono fare"
Browser a confronto - Un recente studio di Chitika, agenzia di ricerca e indagine originaria del Massachusetts, ha provato a capire se chi utilizza internet sul proprio telefono preferisce rimanere legato al browser fornito con esso o preferisce scaricare qualcosa di diverso. Quello che è emerso è che chi possiede un prodotto Apple più facilmente si dissocia da iOS e cerca altro, mentre chi lavora su un dispositivo Android più difficilmente scarica delle alternative.

I risultati - Mentre il browser di Android rimane la scelta del 91.26% degli utenti monitorati, Safari riceve solo l’85,03% delle preferenze. Le motivazioni possono essere sostanzialmente due: o chi utilizza un prodotto Apple è più insoddisfatto, oppure è semplicemente più incline a cercare altro, a provare qualcosa di nuovo in quanto più competente in materia. Forse la risposta è nella percentuale relativa alla concorrenza scelta.

Le alternative - Nel caso di Android gli utenti che scelgono altro si rivolgono tutti ai tre altri grandi browser: Opera (5.83%), Chrome (2,34%) e Firefox (0,56%). Al di là del fatto che questo è un punto a favore di questi ultimi, questo può significare una scarsa ricerca di risorse davvero alternative. Gli utenti di iOS invece dimostrano tutt’altro: fra gli altri browser utilizzati ce ne sono davvero parecchi, fra cui solo Chrome raggiunge una percentuale soddisfacente (il 3,07%). Tutti gli altri finiscono insieme in un calderone generale, dove figurano anche piccole realtà sconosciute ai più.

Gruppi di appartenenza - Insomma, vedila un po’ come vuoi: se sei uno di quelli che si è andato a cercare un browser diverso magari ti riconoscerai in quelli più attenti e selettivi, se invece sei rimasto sullo standard, puoi dirti parte del gruppo - comunque maggiore - di quelli soddisfatti.

Trucco per te: iPad, iOS 5 e i sei tasti nascosti

28 settembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us