Digital Life

Aaron Swartz alleato e fonte di WikiLeaks?

Alla base la sua presunta collaborazione con WikiLeaks?

di
WikiLeaks, con quattro tweet sul suo account ufficiale su Twitter, rivela che Aaron Swartz, il web attivista morto suicida la settimana scorsa, era sicuramente in contatto con l’organizzazione e, probabilmente, era anche una delle sue fonti.

"I servizi segreti sulle tracce dei legami di Swartz con Assange?"

Gola profonda

Aaron Swartz

Che, però, potrebbero aiutare a capire i motivi che si celano dietro il tragico gesto del creatore di Reddit e del protocollo RSS.

Anonimato violato - WikiLeaks, con questa rivelazione, va contro uno dei capisaldi dell’organizzazione stessa: l’anonimato delle fonti. Un caso più unico che raro, dato che la sua Policy sull’anonimato di WikiLeaks recita che mai l’organizzazione avrebbe rivelato l’identità delle sue fonti e che il suo modus operandi garantisce l’anonimato sin dalle primissime fasi d’azione. Il quartier generale di WikiLeaks ha voluto mandare, evidentemente, un forte segnale agli investigatori che indagano sul suicidio del giovane informatico.

Suicidio “teleguidato” - Una delle ipotesi investigative che si sta facendo strada nelle ultime ore, infatti, è quella che Aaron Swartz si sia suicidato per non dover rivelare i suoi contatti all’interno di WikiLeaks. Pare, infatti, che i servizi segreti e il Dipartimento di Giustizia stessero indagando proprio sui rapporti tra l'attivista web e la rete che fa capo a Julian Assange. Un’ulteriore ombra sull’indagine e, soprattutto, sui metodi utilizzati dal dipartimento di giustizia nei confronti del ragazzo. (sp)

I venti lavori del futuro

21 gennaio 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us