Architettura

La casa che cresce dagli alberi

Al Politecnico di Milano è stato recentemente avviato un originale progetto di bioarchiettura: un edificio vegetale che non si costruisce ma... cresce. Sarà pronto tra ottant'anni.

È la quintessenza della casa ecologica: realizzata unicamente con materiali vegetali, ha un impatto ambientale nullo, è completamente riciclabile ed è all'avanguardia sia per design sia per tecnlogie costruttive. Unico neo: sarà pronta tra un'ottantina d'anni, non appena gli alberi che ne costituiscono la struttura portante saranno diventanti sufficientemente grandi e robusti.

La pazienza è la virtù... degli architetti
Questo curioso progetto, non a caso chiamato "the patient gardener", il giardiniere paziente, è il risultato di un seminiario sulla bioarchitettura che si è concluso poco tempo fa al Politecnico di Milano.
Guidati da un team di esperti svedesi, gli studenti hanno progettato una struttura a due livelli formata da 10 ciliegi disposti in cerchio e intrecciati tra loro alla sommità. Il risultato è un bioedificio vivente il cui scheletro è costituito dai 10 tronchi e le pareti da un intreccio di rami su cui vengono fatte crescere edere e altri rampicanti.
A tutto bio anche gli arredi interni, che sono realizzati con strutture di legno ricoperte da erba e muschio.

Bioarchitettura a lunghissimo termine
E con tanta pazienza e un po' di fortuna "The patient gardener" non rimarrà solo un progetto: uno dei giardini dell'ateneo milanese è stato infatti deputato ad accogliere le 8 pianticelle di ciliegio che nel giro di qualche decennio daranno vita alla struttura.
Sono state disposte lungo il perimetro di un cerchio del diametro di 8 metri. Al centro è stata installata una torre di legno alla quale sono state legate le piantine per guidarne la crescita secondo le esigenze del progetto.
Un corposo manuale con i dettagli dell'opera e le istruzioni per la manutenzione e la cura delle piante verrà passato di mano in mano per le prossime generazioni di studenti, fino a quando la casa non sarà... cresciuta.

5 novembre 2011 Franco Severo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us