Ostrega che museo!

I Berlinesi la chiamano l’“ostrica incinta”, e in effetti la sua forma ricorda vagamente quella di una conchiglia aperta. Ma il suo nome ufficiale è “Haus der Kulturen der Welt” (Casa delle...

afp_000_dv218712_media
Ostrega che museo!
I Berlinesi la chiamano l’“ostrica incinta”, e in effetti la sua forma ricorda vagamente quella di una conchiglia aperta. Ma il suo nome ufficiale è “Haus der Kulturen der Welt” (Casa delle Culture del Mondo), perché quest’edificio – fresco di restauro e appena riaperto al pubblico – ospita mostre e spettacoli musicali e teatrali provenienti da paesi extraeuropei come Africa, Asia e Sud America. Insomma, in questa "ostrica" si promuove il dialogo interculturale attraverso l’arte. Anche se, ironia della sorte, quando l’architetto statunitense Hugh Stubbins la progettò, di dialogo ce n’era ben poco: fu costruita a Berlino Ovest, quando la Germania era ancora divisa.
07 Settembre 2007 | Federica Ceccherini

Codice Sconto