Architettura

La casa sugli alberi più alta al Mondo

Costruita nel Tennessee.

La casa sugli alberi di Horace Burgess è la più alta al mondo: misura quasi 31 metri e cresce attorno ad una quercia, alta 26 metri circa, e poggia su altri 6 alberi, costruzione per metà umana per metà naturale.

L’architetto Horace Burgess lavora alla costruzione dell’edificio verde dal 1993, usando solo materiali di recupero e legno riciclato, certo che per avvicinarsi al cielo non rimarrà mai senza materiali di costruzione. La casa sugli alberi più alta al mondo, nota come la Minister’s TreeHouse, nasce da una visione mistica ed ha le sue fondamenta nella religione: quando Dio chiese all’architetto di edificare una casa sugli alberi, gli promise che non sarebbe mai rimasto a corto di materiali.

Dal 1993 ad oggi, Burgess, che oltre ad essere un architetto è un Ministro di Dio nella contea di Cumberland in Tennessee, porta avanti la sua opera, con dedizione e creatività. La casa fortezza, che sorge altissima tra le querce, è fatta di legno riciclato, di materiali diversi provenienti dalle discariche, dai garage, da vecchi depositi. La casa sugli alberi oggi ha 10 piani, accoglie circa 500 visitatori a settimana ed ospita una chiesa e diverse stanze.

Scritto da Missunderstanding

22 giugno 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us