L'appartamento da 8 stanze in 37 mq

Soggiorno, sala da pranzo, sala TV, due camere da letto, studio, cucina e bagno: grazie a pareti scorrevoli e mobili a scomparsa possono convivere in meno di 40 metri quadrati. Ed è pure super ecologico. Non ci credete? Guardate qui. Per saperne di più e vedere il video.

Tavolo per 10 persone, soggiorno con schermo da 70 pollici e impianto dolby surround, camera da letto matrimoniale, studio e camera per gli ospiti. Il tutto in meno di 40 metri quadri. È il pied-à-terre newyorkese di Graham Hill, uno dei fondatori di Treehugger, il sito web del design ecosostenibile e del lusso a impatto zero.

Per saperne di più e vedere il video.

Qui dietro si nasconde un mondo: questa stanza è - nell'ordine: soggiorno, camera da letto, sala tv, ufficio e sala da pranzo. Come si vede nelle foto successive.

La Tv diventa postazione di lavoro wireless.

Connessione a Internet e sistema di Home Theatre collegato a un proiettore e a un sistema di speaker incassati nel soffitto e nelle pareti.

Soluzione abbastanza scontata: lo spazio sotto ai cuscini del divano è un grande contenitore per lenzuola.

Il letto scende, come nelle migliori tradizioni dei mini appartamenti.

Dal soffitto si può calare un telo che diventa uno schermo da 70 pollici!

Nascosto qui sotto c'è un tavolo telescopico da 10/12 coperti.

Il tavolo telescopico viene aperto. Ospita comode 10 persone (ci sono 10 sedie in un armadio, comodamente impilabili e che occupano poco spazio). Ma il tavolo permette - stringendosi - di accogliere 12 persone... l'ideale per le cene di Natale o i compleanni.

Graham Hill seduto al tavolo. Qui sotto invece, spiega la filosofia di questo appartamento e ne mostra alcuni aspetti centrali.

Anche con ilt avolo aperto c'è spazio per muoversi.

Avere ospiti - e farli star comodi - sembra un gioco da ragazzi.

Lo spazio, in fondo, non manca: basta spostare una parete per creare una nuova camera con due posti letto a scomparsa. E tirando un paio di tende la privacy degli ospiti è garantita.

Il pavimento di fronte al lavabo si trasforma nel piatto doccia.

In caso di feste o in presenza di ospiti, la stanza della toilette, grazie a un piano ribaltabile, diventa un locale separato dal resto della casa dove ci si può chiudere, oltre che per i bisogni, anche per una telefonata privata... d'altronde, gli amici si vedono nel momento del bisogno. O no?

Una cucina dotata di tutti i comfort, dalle piastre a induzione alla lavapiatti, dal microonde al frigorifero, completa l'arredamento del microloft. Ed è pensata con elettrodomestici a basso impatto ambientale.

Per le pulizie ci pensa un robottino.

Consuma soltanto 7,5 litri d'acqua.

Pannelli solari sull'esterno dell'appartamento ricaricano una serie di batterie che servono per caricare ipod e cellulari.

Gli armadi (nascosti e non) assicurano lo spazio necessario per vestiti, bicicletta, oggetti vari e generi di conforto in cucina.

L'ideatore di questo appartamento coltellino svizzero è Graham Hill, fondatore di fondatore del sito TreeHugger.com dedicato ai temi della sostenibilità ambientale. Ha studiato architettura e design e questa formazione lo ha aiutato a progettare questa casa. La sua attenzione all'ambiente lo ha fatto diventare vegetariano part-time.


Per saperne di più e vedere il video.

Tavolo per 10 persone, soggiorno con schermo da 70 pollici e impianto dolby surround, camera da letto matrimoniale, studio e camera per gli ospiti. Il tutto in meno di 40 metri quadri. È il pied-à-terre newyorkese di Graham Hill, uno dei fondatori di Treehugger, il sito web del design ecosostenibile e del lusso a impatto zero.

Per saperne di più e vedere il video.