Architettura

Come si costruisce il secondo grattacielo più alto del mondo

La costruzione della Torre di Shanghai in time lapse.

Joe Nafis è un regista californiano che andrebbe premiato per la sua pazienza e tenacia. Negli ultimi sette anni ha dedicato 1.000 ore e ha scattato 350.000 fotografie per documentare la costruzione della Torre di Shanghai (Shanghai Tower), un nuovo enorme grattacielo alto 631 metri e composto da 128 piani che è sorto a Lujiazui, un quartiere di Shanghai.

Al momento la costruzione è quasi completata, ma la torre non è ancora aperta al pubblico per ragioni che non sono del tutto chiare. Nonostante questo, è il secondo più alto grattacielo del mondo, alle spalle del Burj Khalifa di Dubai.

Nafis nel 2009 era già riuscito a procurarsi l’accesso a una posizione privilegiata per documentare la costruzione della torre. Ha piazzato una macchina fotografica per 4 anni e ha iniziato a scattare foto. Migliaia di foto. Nel frattempo si è anche spostato, per fotografare la costruzione da altre posizione e con l’aiuto di alcuni droni.

Ha raccolto in tutto 8 terabyte di dati che sono stati utilizzati per produrre il video in timelapse che vi presentiamo in apertura.

I numeri della Torre. I lavori per la costruzione della Shanghai Tower si aggirano intorno ai 1,8 miliardi di euro e sono cominciati nel 2008. Se e quando sarà inaugurata - la data prevista è aprile 2016 - potrà accogliere 16 mila persone al giorno nei suoi uffici, bar e ristoranti.

La torre è dotata di 106 ascensori, tra cui i futuri tre ascensori più veloci del mondo – in grado di viaggiare a circa 66 chilometri all’ora, cioè 18 metri al secondo.

Le città viste dall'alto nelle fantastiche foto di Vincent Laforet le trovi su Focus 281, in edicola fino al 21 marzo 2016 (scopri l'anteprima). Focus è anche su iOS, Android, Amazon, Zinio (web). E per non perderti nessun numero abbonati qui.

H/t: Gizmodo

7 marzo 2016
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us