Big Bambu, l'arte degli scalatori

rtr3or7j
|© REUTERS/Ronen Zvulun
10.000 steli di bambù montati da scalatori professionisti su una superficie di oltre 700 mq: è "Big Bambù", la scultura-architettura dei fratelli Doug e Mike Starn che il prossimo 10 giugno aprirà al pubblico al Museo Israeliano di Gerusalemme.
L'opera è in realtà qualcosa di dinamico, un continuo work-in-progress che prende forma mano a mano che i costruttori la montano assecondando la direzione delle canne di bambù, senza che alla base vi sia un vero e proprio progetto preliminare. In questo modo il risultato è una forma nuova ogni volta che la struttura viene rimontata in un posto diverso.
All'interno di Big Bambù - che nel 2011 è stata ospitata alla Biennale di Venezia e nel 2012 negli spazi del Museo del Testaccio a Roma - sono racchiusi percorsi, spazi di sosta e affacci che permettono di ammirare il panorama circostante, fruibili da 50 persone per volta.

Artistici arbusti: quando l'arte copia dagli uccelli.
L'arte ruba alla Natura o la Natura ruba all'arte?
Le sculture ferrofluide di Sachiko Kodama.
28 Maggio 2014 | Rebecca Mantovani

Codice Sconto