Hai mai visto un grattacielo così?

Chi pensa che i grattacieli somiglino a lunghi colossi verticali dovrà presto ricredersi. Da uno dei laboratori di idee più produttivi nel campo dell'architettura ecosostenibile è in arrivo una parata di strutture cittadine dalle sembianze più impensate. Serre rotanti, hotel ad albero, piramidi inclinate, palazzi-girasoli, "nuvole" filtranti. Le abitazioni del futuro, ma anche le dighe, i parchi giochi e le centrali energetiche, sorgeranno nei luoghi più inospitali (in mezzo al deserto, sott'acqua, sulla Luna!) e ovunque offriranno riparo ed energia pulita. Non perdetevi i migliori progetti del concorso 2011 Skyscraper Competition indetto dalla rivista di architettura eVolo.

reu_rtr2fmnf_webruota_panoramicareu_rtr258by_webbucherellodigacimiteromoonscraperparco_giochihydranuvola-biancapiattaforma_petrolioalbero_vitacineticoseeds_lfealga_fuelpiramide_bombayspazzaturaApprofondimenti
reu_rtr2fmnf_web

Siete rimasti a festeggiare il ferragosto in città? Quello che ci vuole è una bella piscina, magari come quella recentemente inaugurata in cima al Marina Bay Sands Hotel di Singapore. Lunga 150 metri, la vasca non è però adatta a chi soffre di vertigini, si trova infatti su una piattaforma sospesa a 200 metri d'altezza! La struttura, che poggia su tre grattacieli, è il più grande impianto acquatico mai costruito su un tetto, e contiene la bellezza di 1 milione e 400 mila litri d'acqua: abbastanza per rinfrescare da tutto questo caldo. L'accesso, sfortunatamente, è riservato ai clienti dell'hotel: per una camera doppia, occorrono circa 250 euro.
Rinfrescati con il multimedia sul grattacielo sottomarino
Guarda anche il grattacielo con il pavimento trasparente

[E. I.]

ruota_panoramica

Riossigenare una città utilizzando le auto: sembra un paradosso, ma è esattamente ciò che si propone di fare LO2P, una gigantesca "ruota" costruita con quel che resta delle vecchie vetture di Nuova Delhi (India), tra le metropoli più inquinate al mondo. Si calcola che ogni giorno siano introdotti nel traffico locale un migliaio di nuovi veicoli. Gli scarti di quelli ormai in disuso saranno utilizzati come materiali costruttivi della struttura, concepita come un insieme di serre rotanti. Le piante all'interno del cerchio ripuliranno l'aria dall'anidride carbonica, che verrà utilizzata per far crescere altri organismi vegetali da sfruttare come biocarburante. L'energia necessaria al funzionamento della ruota sarà ricavata da una macroturbina eolica posizionata al centro. Il progetto si è classificato al primo posto.


Photos courtesy: eVolo

reu_rtr258by_web

Camminereste mai su una lastra di vetro sospesa a più di 400 metri d’altezza?
A Chicago per provarci, fanno la fila. Dal 103esimo piano della Sears Tower sporge il The Ledge (il davanzale) un belvedere trasparente sospeso a 412 metri sopra i tetti della città.
Foto spettacolari e vista mozzafiato che valgono il costo del biglietto: 15 dollari, per accedere al grattacielo, il più alto degli Stati Uniti con i suoi 443 metri d’altezza. Sconsigliato a chi soffre di vertigini. Ma niente paura per gli altri (anche per chi è sovrappeso): la struttura potrebbe ospitare un elefante. Visto che è capace di sopportare fino a 5 tonnellate di carico (più o meno il peso di un elefante adulto africano).
Guarda anche la passerella trasparente sul Gran Canyon
E non perderti la fotogallery dedicata ai grattacieli

[E. I.]

bucherello

Per non rovinare gli skyline cittadini con mostri architettonici alti centinaia di metri si può optare per una soluzione "piatta" come questo edificio disegnato per la città di Rennes, in Francia. Una cupola perforata con decine di celle a lucernario ideali per lasciar filtrare (e raccogliere) luce solare e acqua piovana. L'ambiente sottostante non rimarrebbe quindi in ombra e manterrebbe la sua originaria funzione. La struttura bucherellata si è piazzata al secondo posto.


diga

Per ultimarla, nel 1935, furono impiegati 3.400.000 metri cubi di calcestruzzo. La diga di Hoover, costruita sul Black Canyon lungo il corso del fiume Colorado (USA) non è stata concepita per integrarsi armonicamente con il paesaggio circostante. Ecco perché Yheu-Shen Chua, dall'Inghilterra, ha pensato di ricostruirla ispirandosi alla forma della roccia vicina modellata dall'erosione. L'acqua del fiume sarà incanalata nella struttura e convogliata in un grande acquario da utilizzare come attrazione per i visitatori.
Guarda anche i progetti vincenti del concorso eVolo 2010

 

cimitero

Pensata per Città del Messico, dove il culto dei defunti riveste un'importanza particolare, la Torre dei Morti è un "tubo" sotterraneo profondo 250 metri che ospiterà tutto quello che occorre in un cimitero, dalle tombe alle cappelle per le funzioni religiose.
I parenti dei trapassati affronteranno a ogni visita una simbolica discesa nell'oltretomba e una successiva rinascita alla luce, proveniente da un'ampia apertura in superficie. Ma soprattutto il cimitero verticale risolverà il problema della mancanza di spazi costruttivi dovuti alla sovrappopolazione.

moonscraper

Nessuna ipotesi di colonizzazione della Luna può esimersi dal proporre una soluzione abitativa per i futuri "cittadini" del nostro satellite. Il Moonscraper è stato ideato per sorgere a ridosso del cratere di Shackleton, nel Polo Sud lunare, una zona nota per contenere depositi di acqua ghiacciata. Un sistema di alte torri verticali tra loro collegate capterà la scarsa e preziosa luce del Sole. Altre strutture sorgeranno sotto alla superficie del satellite, per proteggere gli abitanti dalle radiazioni, dall'impatto di meteoriti e dagli sbalzi di temperatura.
Le più belle foto della Luna (slideshow)
I 10 miti più duri a morire sul nostro satellite

Luis Quinones, Stati Uniti 

parco_giochi

C'è uno storico palazzo di New York famoso per ospitare gli spazi pubblicitari più famosi del mondo. Affittare un pannello luminoso sulle pareti del New York Times Building, nell'omonima piazza della Grande Mela, può costare anche 10 mila dollari (6900 euro circa) all'ora. Proprio per rimpiazzare questo edificio è stato pensato il grattacielo che vedete: uno spazio ricreativo verticale strutturato in quattro diverse sezioni (cultura, ambiente, shopping e divertimento) contraddistinte da altrettanti colori. Una particolarità: per spostarsi da un'area all'altra non si usano ascensori e nemmeno scale mobili, ma un sistema di montagne russe. Non proprio l'ideale per chi soffre di vertigini!

hydra

Ispirato nella forma a un organismo acquatico tentacolato che porta il suo stesso nome, l'Hydra cattura l'energia dei fulmini per poi conservarla in alcune mega-batterie collocate nella sua base. La struttura in grafene - un materiale 200 volte più resistente dell'acciaio - garantisce l'elevata conducibilità. All'interno dell'edificio saranno presenti anche alcuni laboratori scientifici, alloggi e aree ricreative per gli addetti al suo funzionamento.


nuvola-bianca

Questo network di grattacieli con la struttura ad albero purificherà l'aria umida dell'inquinatissima città di Guangzhou, in Cina. Grazie a uno speciale sistema di depurazione, l'acqua filtrata sarà rimessa in circolazione, mentre le particelle di polvere atmosferica verranno convogliate verso una fabbrica di mattoni inclusa nell'edificio e utilizzate come materia prima. Alloggi e uffici si troveranno nella parte coperta dalla "nuvola".

piattaforma_petrolio

Che fare delle vecchie piattaforme petrolifere in disuso? C'è chi ha pensato di utilizzarle per ricavare acqua potabile da destinare alle zone prive delle risorse idriche fondamentali. Le strutture pompano acqua marina e attraverso un sistema di depurazione e desalinizzazione la trasformano in acqua potabile che viene accumulata in appositi container sferici. I contenitori si possono quindi sfilare e trasportare nelle zone da servire.

albero_vita

Le sue radici saldamente ancorate nel terreno contengono impianti per la raccolta di energia geotermica e per la purificazione dell'acqua. La parte superiore è destinata alle strutture abitative e ricreative, agli uffici e alle scuole. Mentre le varie "foglie" sono destinate ad accogliere coltivazioni idroponiche, serre, turbine eoliche e pannelli solari. Un albero artificiale costruito in piena armonia con l'ambiente, per abitare riducendo al minimo la propria impronta ambientale.
Guarda anche la casa che cresce con un seme
Le abitazioni e gli hotel più pazzi del mondo


cinetico

Un unico edificio per raccogliere energia solare e geotermica e offrire alloggio agli abitanti della sovraffollata Città del Messico. Kinetic Skyscraper orienterà le proprie unità abitative fatte a forma di petalo verso il Sole sfruttando la massimo le ore di illuminazione per produrre elettricità. Conterrà anche spazi riservati alle attività lavorative e al divertimento.


seeds_lfe

I rifiuti del Cairo, in Egitto, saranno utilizzati per allestire questa città modulare adattabile a qualunque esigenza. Su un esoscheletro si installeranno moduli di diverse misure destinati a nuclei più o meno allargati, ciascuno con un proprio terrazzo per la coltivazione di alimenti biologici e predisposto per la raccolta di acqua piovana. Siti a parte saranno destinati alla processazione di rifiuti per la produzione di biogas e fertilizzanti.

alga_fuel

Se il livello dei mari dovesse continuare a salire, questa diverrà prima o poi una sistemazione irrinunciabile. Un grattacielo acquatico, sommerso per metà, offrirà riparo alle popolazioni colpite da disastri naturali e costituirà allo stesso tempo una preziosa fonte di energia. Alcune aree al suo interno saranno infatti dedicate alla coltivazione di alghe. I vegetali assorbiranno anidride carbonica dall'atmosfera per compiere la fotosintesi e potranno poi essere utilizzati come biocombustibili.
Non perderti il multimedia dedicato a un altro colosso sottomarino: il "grattamare"
Le arche hi-tech che ci salveranno dalla fine del mondo

piramide_bombay

Sembra quasi una rivisitazione moderna della Torre di Pisa questa struttura pensata per ospitare i 376 mila abitanti dello slum di Dharavi, a Mumbai, India. PoroCity occuperà un'area di 216 ettari e sarà costituita da una serie di spazi modulari ad uso abitativo e lavorativo. Le zone più ampie e vicine alla base saranno destinate ai servizi come scuole e supermercati, mentre l'esposizione degli spazi collettivi verso nord proteggerà gli abitanti dalla calura offrendo la possibilità di sfruttare gli spazi aperti anche di giorno.


spazzatura

Una sola struttura per processare i rifiuti urbani e riciclare carta, plastica, metalli, vetro e rifiuti organici. Questo grattacielo si occuperà dello smaltimento della spazzatura cittadina riducendo al minimo le emissioni dannose dovute al trasporto della pattumiera su ruote. Pensata per il distretto di Huangpu a Shanghai, Cina, una delle aree più densamente popolate al mondo e con una maggiore produzione di rifiuti urbani, la struttura svetterà nello skyline cittadino ricordando così agli abitanti l'importanza di ridurre al minimo la produzione individuale di spazzatura.
Sai scegliere il bidone giusto per ogni tipo di rifiuto? Mettiti alla prova con questo multimedia
Energia pulita e non solo dalla spazzatura: tutti i link e gli approfondimenti

Siete rimasti a festeggiare il ferragosto in città? Quello che ci vuole è una bella piscina, magari come quella recentemente inaugurata in cima al Marina Bay Sands Hotel di Singapore. Lunga 150 metri, la vasca non è però adatta a chi soffre di vertigini, si trova infatti su una piattaforma sospesa a 200 metri d'altezza! La struttura, che poggia su tre grattacieli, è il più grande impianto acquatico mai costruito su un tetto, e contiene la bellezza di 1 milione e 400 mila litri d'acqua: abbastanza per rinfrescare da tutto questo caldo. L'accesso, sfortunatamente, è riservato ai clienti dell'hotel: per una camera doppia, occorrono circa 250 euro.
Rinfrescati con il multimedia sul grattacielo sottomarino
Guarda anche il grattacielo con il pavimento trasparente

[E. I.]