Il motore dell'acqua | Giulio Boccaletti

La storia dell'acqua è la storia della nostra civiltà, racconta il climatologo Giulio Boccaletti.

Quella che vedete in apertura è una delle prime puntate di Focus Talks, il nuovo canale di Focus.it dedicato agli incontri che abbiamo avuto - e che tuttora abbiamo - con grandi scienziati, ricercatori, innovatori, inventori e personaggi che sappiano ispirarci. In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua, che si celebra il 22 marzo di ogni anno, abbiamo chiesto a Giulio Boccaletti, uno dei massimi esperti al mondo di sicurezza ambientale e risorse naturali, di raccontarci il potere dell'acqua.

La dipendenza tra l'uomo e l'acqua è una costante della nostra specie da almeno 10.000 anni, quando l'uomo ha deciso di diventare stanziale. Questa dipendenza si è evoluta nel tempo, ha portato guerre, ma ha fatto nascere anche le prime forme di democrazia. Ha plasmato le nostre istituzioni e i nostri modelli di vita.

Oggi viviamo in un'illusione che ci porta a non preoccuparci dell'acqua: non dobbiamo guadare fiumi per andare al lavoro, non dobbiamo munirci di un secchio, ma ci basta aprire il rubinetto per recuperare l'acqua per cucinare o da bere. Abbiamo l'impressione di avere il controllo totale sull'acqua, ma è frutto di investimenti che le istituzioni, nel corso dei secoli, hanno fatto per controllarla.

Giulio Boccaletti è un fisico e climatologo. Modenese trapiantato a Londra, per quasi otto anni ha diretto i programmi sull'acqua della ong The nature conservancy; ora è membro onorario del comitato scientifico del Centro euro-mediterraneo sui cambiamenti climatici e ricercatore associato onorario della Smith school of enterprise and the enviroment dell'università di Oxford. 

Il suo ultimo libro è Acqua. Una biografia, edito da Mondadori.

22 marzo 2022 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us