TRAPPIST-1 e i suoi 7 esopianeti

A 40 anni luce da noi ci sono 7 esopianeti rocciosi che orbitano attorno a una nana rossa, TRAPPIST-1. Molto simili alla Terra potrebbero ospitare vita. Ecco tutto quello che c'è da sapere su questa grande scoperta.

E se usassimo i laser per attirare E.T.?
Non è detto che sia una buona idea, ma in via del tutto teorica potrebbe funzionare: con le attuali tecnologie potremmo creare una radiazione infrarossa abbastanza potente da risultare visibile da Proxima
Due mondi abitabili intorno a Trappist-1
Due mondi attorno alla stella nana rossa potrebbero avere condizioni geologiche compatibili con la vita. Uno di essi potrebbe anche essere ricoperto da un oceano d'acqua.
Pianeti senza vita
Proxima B ruota attorno alla stella più vicina al Sole e, più lontano, TRAPPIST-1 aveva fatto sognare pianeti pieni di vita: ma sono tutti pezzi di roccia sterilizzati dalle loro stelle. Ecco perché.
Completato l'identikit dei pianeti di Trappist-1
Con l'aiuto del telescopio spaziale Kepler gli astronomi hanno completato lo studio anche dell'ultimo e più lontano pianeta del sistema solare Trappist-1.
Alien, la Covenant e Trappist-1
Il nuovo capitolo della saga di Alien, diretto da Ridley Scott, al cinema dall'11 maggio scorso, è ambientato in un sistema planetario che fa pensare a TRAPPIST-1.
La musica di TRAPPIST-1
La clip musicale che spiega la dinamica tra la stella a 40 anni luce da noi e i suoi sette pianeti.

VEDI ALTRO

Altre notizie sugli esopianeti

Proxima Centauri: c'è un nuovo pianeta candidato
In orbita attorno alla stella più vicina al Sole c'è forse un esopianeta con massa di circa sei volte quella terrestre: il segnale individuato da due astrofisici italiani.
Pianeti extrasolari: un altro simile alla Terra
Nel catalogo dei pianeti extrasolari scoperti dal telescopio TESS ecco il primo esopianeta simile alla Terra e nella fascia di abitabilità della sua stella.
100 stelle e 100 esopianeti hanno un nome
Esopianeti: con IAU100 NameExoWorlds tutti potevano proporre un nome per un pianeta extrasolare e la sua stella, anche dall'Italia.
Partito il razzo con il telescopio CHEOPS
Dopo il rinvio di ieri, partito il razzo Soyuz che trasporta il telescopio CHEOPS - lo strumento dell'ESA per lo studio degli esopianeti noti - e altri quattro satelliti.
Si può vivere vicino a un buco nero?
Uno studio sulle visionarie ipotesi del film Interstellar trova uno strano limite alla possibilità che vi sia vita su pianeti che orbitano attorno a buchi neri: la troppa luce.
Esopianeti simili alla Terra?
L'analisi dell'atmosfera di alcune stelle nane bianche ha rivelato la presenza di elementi lasciati dall'impatto di oggetti con caratteristiche simili alla Terra.

VEDI ALTRO