Acquacoltura: il pesce di allevamento

Oltre la metà dei prodotti ittici consumati nel mondo proviene da allevamenti. Pare non ci sia scelta: il cosiddetto pescato è sempre più scarso e caro, mentre l'acquacoltura sfama a buon mercato e garantisce posti di lavoro. Offre prodotti di qualità? A quale prezzo per l'ambiente?

Più pesce per tutti
Secondo l'ultimo rapporto della FAO il consumo procapite di pesce è in costante aumento: ecco perché è una buona e una cattiva notizia, insieme.
Pesca selvaggia
Riserve ittiche sempre più povere, pesca illegale, pratiche industriali fuori controllo: un altro motivo di preoccupazione per la sicurezza alimentare.
USA, via libera ai salmoni Ogm
Crescono più velocemente e potrebbero offrire un'alternativa al normale pescato. La Food and Drug Administration ne ha approvato (tra le critiche) il consumo umano. 
Acquacoltura: il pesce in gabbia
Oltre la metà dei prodotti ittici consumati nel mondo proviene da acquacoltura: sono prodotti di qualità? Quali sono i costi ambientali?
Da quando l'uomo alleva il pesce?
La risposta non è univoca: da 5.500 anni (i cinesi) oppure da più di 8.000 (gli aborigeni australiani). Ecco gli indizi che rendono difficile la datazione dell'acquacoltura.
Da dove viene questo pesce?
Mercato rionale, pescivendolo, supermercato: tutti devono esporre precise etichette sui prodotti ittici. Ecco le novità introdotte a partire da dicembre 2014.

Alimentazione

Poche specie nel piatto, e a rischio estinzione
Secondo la FAO, la produzione mondiale di cibo si basa su appena una manciata, delle migliaia di varietà di piante e animali commestibili: un dato che ci rende ancora più vulnerabili alle sfide climatiche.
Carne sintetica: e se per il clima fosse peggio?
Le emissioni di metano derivanti dagli allevamenti tradizionali restano in atmosfera per circa 12 anni. La CO2, per millenni: ecco perché la scelta delle fonti energetiche per alimentare i laboratori è cruciale, nel lungo periodo.
OGarden Smart, l'orto indoor
La versione più cool di un orto da tenere in casa: frutti e verdure a "metro zero", e senza fatica.
Davvero stiamo mangiando meno carne?
Si ha spesso la percezione che sempre più persone scelgano di ridurre la quantità di carne mangiata: ma le cose stanno davvero così? Quali sono i Paesi più carnivori? E come la mettiamo con la carne di insetto?
Spreco alimentare: quello domestico è il peggiore
Dal carrello della spesa al bidone della spazzatura: ecco come e quanto cibo viene sprecato ogni anno in Italia.
Pappa senza grano per Micio e Fido: è solo moda?
Il mercato degli alimenti senza grano per cani e gatti cresce a ritmi vertiginosi. Ma non è detto che sia la scelta migliore per i nostri amici a quattro zampe.

VEDI ALTRO