Focus

Acquacoltura: il pesce di allevamento

Oltre la metà dei prodotti ittici consumati nel mondo proviene da allevamenti. Pare non ci sia scelta: il cosiddetto pescato è sempre più scarso e caro, mentre l'acquacoltura sfama a buon mercato e garantisce posti di lavoro. Offre prodotti di qualità? A quale prezzo per l'ambiente?

Gli effetti della pesca sul sesso nei pesci
Pesca industriale: concentrare le attività soprattutto sugli esemplari più grandi rischia di avere pesanti conseguenze sulle popolazioni ittiche.
Gli animali marini che si mangiano i virus
Spugne, ostriche e altri animali marini riducono il contenuto virale dell’acqua assorbendo i virus.
Più pesce per tutti
Secondo l'ultimo rapporto della FAO il consumo procapite di pesce è in costante aumento: ecco perché è una buona e una cattiva notizia, insieme.
Pesca selvaggia
Riserve ittiche sempre più povere, pesca illegale, pratiche industriali fuori controllo: un altro motivo di preoccupazione per la sicurezza alimentare.
USA, via libera ai salmoni Ogm
Crescono più velocemente e potrebbero offrire un'alternativa al normale pescato. La Food and Drug Administration ne ha approvato (tra le critiche) il consumo umano. 
Acquacoltura: il pesce in gabbia
Oltre la metà dei prodotti ittici consumati nel mondo proviene da acquacoltura: sono prodotti di qualità? Quali sono i costi ambientali?
Da quando l'uomo alleva il pesce?
La risposta non è univoca: da 5.500 anni (i cinesi) oppure da più di 8.000 (gli aborigeni australiani). Ecco gli indizi che rendono difficile la datazione dell'acquacoltura.

VEDI ALTRO

Alimentazione

La pasta scotta fa ingrassare?
Scotta non piace ai buongustai, ma ci sono altri buoni motivi per i quali è meglio non cuocere troppo la pasta - e ne guadagna soprattutto la salute.
L'olio extravergine di oliva è il migliore?
La scelta migliore per cucinare in padella o per friggere è l'olio extravergine di oliva. E non solo perché è buono. Un nuovo studio ci spiega perché.
La nuova dieta veg: fave al posto della soia?
Le fave potrebbero diventare la “nuova soia” come alimento di riferimento per i vegetariani: sono ricche di proteine e inquinano meno.
Earth Day: tra globalizzazione e alimentazione
In tempi normali la globalizzazione della produzione alimentare garantisce cibo a sufficienza per tutti: un modello di sviluppo che ha pregi e difetti.
Alimentazione sostenibile e salute del Pianeta
Oggi più che mai mangiare è un vero atto ecologico: modificando la nostra alimentazione possiamo contribuire a un modello di vita più sostenibile per il Pianeta.
Pesca, allevamento, cibo locale: utopie e sprechi
Meno di un terzo della popolazione mondiale dispone di cibo a km zero a sufficienza: dipendiamo da catene globali, costruite però su modelli disatrosi.

VEDI ALTRO