Occhi puntati su Beta Pictoris
È in corso il transito di un esopianeta di nuova formazione: è una corsa contro il tempo per assistere all'evento, che potrebbe rivelare preziose informazioni sulla nascita dei sistemi solari.
Il sistema di grotte più grande del mondo
Scoperto un collegamento tra due sistemi di grotte nello Yucatan, che diventano così un unico sistema di 344 chilometri: il più lungo del mondo.
Mercurio, sentinella della Terra
Un fenomeno atmosferico rilevato su Mercurio annuncia con grande anticipo violenti fenomeni solari che poi provocano tempeste geomagnetiche sulla Terra.
Le piume del dinosauro arcobaleno
Poco più grande di un pollo, col muso da velociraptor, il dinosauro arcobaleno esibiva un collare di piume iridescenti.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Le scoperte scientifiche più importanti del 2017
La scienza è meravigliosa, e anche quest'anno ne abbiamo avuto prova.
L'italiana Marica Branchesi scienziata dell'anno
La scienziata che ha fatto da ponte tra astronomi e fisici delle collaborazioni LIGO e VIRGO è tra le 10 personalità scientifiche dell'anno selezionate dalla rivista Nature.
SpaceX in orbita con soli pezzi riciclati
La Stazione Spaziale Internazionale è stata rifornita con una navicella Dragon riutilizzata, spinta da un razzo Falcon 9 riciclato.
Gli anestetici addormentano anche le piante
Alcune piante sono capaci di muoversi rapidamente, ma non quando vengono anestetizzate. Una scoperta che fa sorgere nuove domande sul già oscuro funzionamento degli anestetici.
Le parole "proibite" di Trump
"Feto", "transgender", "vulnerabile", "basato sulla scienza": secondo il Washington Post, la Casa Bianca avrebbe messo al bando alcuni termini specifici dai documenti ufficiali della sanità.
La gravità per mitigare i danni da terremoto
I forti terremoti producono anomalie nel campo gravitazionale della Terra: una rete di sensori gravimetrici può dare l'allarme prima dell'arrivo delle onde sismiche più distruttive.
Berremmo meno vino, con bicchieri più piccoli?
La domanda perfetta per le feste natalizie in un articolo che sottolinea come le dimensioni dei calici siano aumentate di sette volte negli ultimi 300 anni.
Ebola: sopravvissuti immuni dopo 41 anni
Il sistema immunitario di chi contrasse l'infezione nel 1976 - e non morì - continua a proteggere dal virus. Per chi studia vaccini in grado di prevenire il contagio, è un'ottima notizia.