E se fosse una nave interstellare?
Oumuamua è il primo oggetto mai osservato proveniente dall'esterno del Sistema Solare: qualcuno afferma che sia un'astronave extraterrestre... E dire che sarebbe così semplice verificarlo!
Perché la Terra è così com'è
Dopo la nascita della Luna il nostro pianeta aveva perso massa ed era più piccolo, ma è stato "rimpolpato" da un lungo bombardamento spaziale.
Quando si sono accese le prime stelle?
Non certo con il Big Bang.
Prolungato di due anni l’esperimento BEAM
Il modulo gonfiabile che venne agganciato alla Stazione Spaziale Internazionale nel 2016 si sta dimostrando particolarmente affidabile. E la NASA vuole utilizzarlo ancora.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

L'asteroide interestellare a forma di sigaro
Si chiama Oumuamua, è il primo oggetto proveniente dall'esterno del sistema solare a essere osservato chiaramente. 
First light: prime super foto dell'Universo
ZTF è un nuovo strumento per fotografare il cielo e catturare centinaia di migliaia di stelle e galassie in uno scatto: ecco la sua prima fotografia.
Un nuovo esopianeta candidato ad ospitare la vita
Ross 128 b si trova a soli 11 anni luce dal Sistema Solare: un poco più distante rispetto a Proxima b, ma con una stella meno attiva, che potrebbe garantire la temperatura ideale.
Fusione di galassie all'inizio dell'Universo
Succede "adesso" a 12 miliardi di anni luce da noi: due galassie si scontrano, si fondono e fabbricano milioni di nuove stelle.
Deep Space Gateway: la Nasa fa sul serio
La Nasa ha stipulato contratti con cinque compagnie private per mettere a punto soluzioni di propulsione per lo Spazio. Continua il piano a tappe che ci porterà fino a Marte.
La supernova che produce antimateria
Ciò che accade a una lontana supernova, ribattezzata Zombie Star, va contro tutto ciò che sappiamo delle supernove. A meno che non sia una fornace di antimateria.
La vita nelle condizioni estreme di Marte
Alcuni batteri possono vivere in uno stato di morte apparente per milioni di anni in ambienti simili al Pianeta Rosso: troveremo vita su Marte?