In volo l'aereo più grande del mondo
Con la sua apertura alare di 117 metri è l'aereo più grande ad avere mai decollato. Un colosso dell'aria progettato per lanciare satelliti. Il primo volo è andato bene, ma il suo futuro è incerto.
Una "meteora impossibile" ci ha colpito nel 2014?
Secondo alcuni scienziati, una meteora che ha impattato il nostro Pianeta nel 2014 aveva una velocità incompatibile con un oggetto proveniente dal Sistema solare. Ma non tutti sono d'accordo...
Nascita in diretta di stelle di neutroni
Un bagliore a 900 anni luce dalla Terra denuncia la nascita di un sistema binario di stelle di neutroni.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Puzzette stellari
L'occhio di Hubble cattura le emissioni di gas di U Camelopardalis.
La ghirlanda delle feste di Hubble
Una nebulosa che avvolge una stella variabile: il soggetto della tradizionale foto di fine anno del telescopio della NASA è una cartolina di auguri da 6.500 anni luce di distanza. 
Il foro sulla Soyuz? Creato dall'interno
Nell'ultima puntata di un giallo spaziale, l'astronauta Sergei Prokopyev ha confermato i sospetti iniziali sul buco che aveva causato una depressurizzazione sulla ISS. Ma quando è stato fatto, e da chi?
Aspettando la prossima eclissi
Le eclissi totali di Sole sono uno degli spettacoli più memorabili che il cielo possa offrire: nel 2019, l'appuntamento è per il 2 luglio. Ma non è dietro l'angolo e bisogna prepararsi per tempo.
I linfociti B non sono alterati dallo Spazio
Abbiamo forse finalmente trovato un aspetto del corpo umano su cui i viaggi nello Spazio non agiscono in modo deleterio: e il fatto che riguardi il sistema immunitario è un'ottima notizia.
La cometa di Natale 46P/Wirtanen vista da ALMA
L'oggetto celeste più affascinante dei cieli di dicembre è stato studiato nelle sue regioni più interne: ora possiamo ammirare nel dettaglio lo scrigno gassoso che avvolge il suo nucleo.
Marte: InSight al lavoro
Prime operazioni sul Pianeta Rosso: due brevi animazioni mostrano la posa del sismometro sulla superficie di Marte.
Saturno senza anelli tra 100 milioni di anni
Lo dicono gli scienziati della NASA, che hanno osservato una perdita di materiale verso l'interno del pianeta più accelerata del previsto: siamo fortunati a poterli ancora osservare nel loro splendore.