Marte: campioni di suolo e ricerca della vita
Primi lavori per Mars Sample Return, la missione congiunta Esa/Nasa per prelevare campioni di suolo marziano e riportarli a Terra.
La TAV per la Stazione spaziale
Un nuovo piano di volo permette di arrivare alla ISS in poco più di tre ore, anziché sei: perché ci vuole così tanto tempo per fare 400 chilometri?
La nostra galassia sta "suonando"come una campana
È la conseguenza di un fenomeno ancora da capire: l'impatto con un’altra galassia? O forse lo scontro con agglomerati di materia oscura?
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Quando l'uomo camminò sulla Luna
Un estratto del nuovo libro di Piero Bianucci "Camminare sulla Luna" dedicato - e non poteva essere altrimenti - a "quell'evento" storico.
Satelliti Starlink: ecco come osservarli
I satelliti della flotta di SpaceX, che porteranno Internet ultraveloce in tutto il Pianeta, preoccupano gli astronomi: sono "troppo" visibili! Ecco come osservarli.
Il passato di Marte nei ghiacci polari sepolti
Il Mars Reconnaissance Orbiter individua nel sottosuolo del Pianeta Rosso i residui di passate glaciazioni, protetti da strati di sabbia.
Plutone ha un oceano sotterraneo protetto da gas?
Un'intercapedine di composti gassosi potrebbe aver mantenuto nelle profondità del pianeta nano un oceano in forma liquida, evitandone il congelamento. Gli oceani extraterrestri sono più del previsto?
Il campo magnetico di Giove non è stabile
Il gigante gassoso del Sistema Solare subisce fluttuazioni del campo magnetico, come la Terra: è la prima volta che si riscontra un tale fenomeno su di un altro pianeta.
La fine della Tempesta Perfetta
Lunghi filamenti di gas lasciano la Grande Macchia Rossa di Giove a ritmi sempre più accelerati: stiamo forse per assistere alla fine dell'enorme ciclone iniziato almeno 350 anni fa.
Una guida per la ricerca dei marziani
Con Exomars e Mars 2020 che si apprestano a scandagliare il suolo di Marte alla ricerca di tracce di vita, uno studio chiarisce cosa e dove dovranno cercare.
Un effetto sul cervello della vita in orbita
Le cavità che contengono i fluidi cerebrali si allargano durante le missioni spaziali e impiegano mesi a riprendere il volume normale. Il fenomeno forse collegato ai problemi alla vista di molti astronauti.