Spazio

Il telescopio spaziale James Webb ci mostra Urano e i suoi anelli come non si erano mai visti

Grazie alla sua straordinaria sensibilità il telescopio spaziale James Webb ci offre un'immagine inedita di Urano, con i suoi anelli e le caratteristiche della sua atmosfera.

Sulla scia dell'immagine di Nettuno pubblicata nel 2022, il telescopio spaziale James Webb della NASA ha scattato una straordinaria immagine dell'altro gigante di ghiaccio del sistema solare, il pianeta Urano. La nuova immagine presenta anelli spettacolari e mostra anche caratteristiche "luminose" presenti nell'atmosfera del pianeta.

Solo due volte prima d'ora. I dati del telescopio spaziale Webb offrono una sensibilità straordinaria per gli anelli polverosi più deboli, che finora erano stati fotografati soltanto dalla sonda Voyager 2, che ha sorvolato il pianeta nel 1986, e dal telescopio dell'osservatorio astronomico Keck, che si trova alle isole Hawaii, usando un'ottica avanzata. Questa immagine ingrandita di Urano, catturata dalla NIRCam (Near-Infrared Camera) del telescopio Webb il 6 febbraio 2023, rivela una splendida vista degli anelli del pianeta, che mostra una tonalità blu ottenuta combinando i dati di due filtri.

Urano ha una sola calotta polare

Sul lato destro del pianeta c'è un'area chiara, rivolta verso il Sole, nota come calotta polare. Questa calotta polare è unica per Urano perché è l'unico pianeta del sistema solare inclinato su un lato, il che causa le sue stagioni uniche. Un nuovo aspetto della calotta polare rivelato da Webb è una sottile luminosità vicino al polo nord uraniano.

Sul bordo della calotta polare si trova una nube luminosa e alcune caratteristiche estese più deboli, appena a nord del bordo della calotta, mentre una seconda nube molto luminosa è visibile sul margine sinistro del pianeta. Queste nubi sono tipiche di Urano nelle lunghezze d'onda dell'infrarosso e sono probabilmente legate all'attività temporalesca.

6 aprile 2023 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us