Spazio

Una cometa “italiana” (quasi) visibile ad occhio nudo

Immagine della cometa C/2008 J1 Boattini ottenuta con un piccolo telescopio. La linea verde che attraversa il campo è stata lasciata dal passaggio di un...

Immagine della cometa C/2008 J1 Boattini ottenuta con un piccolo telescopio. La linea verde che attraversa il campo è stata lasciata dal passaggio di un satellite artificiale durante l’esposizione.

Un astronomo italiano, Andrea Boattini, che lavora negli USA presso l'osservatorio astronomico Catalina (Arizona, USA) alla caccia di corpi cosmici potenzialmente pericolosi per la Terra, lo scorso 2 maggio ha scoperto la sua seconda cometa che è stata battezzata C/2008 J1 Boattini.

Ora questa cometa è visibile nei cieli del nostro emisfero. La sua magnitudine è di 5,5, in teoria visibile ad occhio nudo se il cielo non è disturbato da luci artificiali o dal chiarore lunare. Per chi volesse godersi lo spettacolo dovrà puntare un binocolo, anche di piccole dimensioni, verso Est poco al di sopra dell’orizzonte e cercare l’ammasso delle Pleiadi, quindi, spostandosi lentamente, individuare la stella doppia Alfa Ceti (Menkar). A questo punto, tenendo Menkar sulla destra del campo di vista, occorre cercare la cometa spostando lo sguardo verso le Pleiadi (vedi Fig. 2).

La cometa comincerà ad essere visibile verso le 4:30 del mattino, quindi il tempo disponibile, prima che il chiarore dell’alba renda impossibile l’osservazione, non è molto. La cometa è passata da poco alla minima distanza dal Sole (perielio) e se ne sta allontanando, per cui la sua luminosità tenderà gradualmente a diminuire.

Lo spettacolo non sarà appariscente ed emozionante come quello che ci riservò, ad esempio, la cometa Hale-Bopp nella primavera del 1997. La nuova cometa infatti non ha una coda ben visibile, ma comunque si tratta di un evento di grande interesse che non è possibile osservare di frequente.

Fig. 2. Carta celeste con riportato un cerchio rosso che circoscrive la zona di cielo in cui si trova la cometa. La freccia azzurra indica la sua traiettoria.

15 luglio 2008 Mario Di Martino
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Gli itinerari, gli incontri, i diari dei grandi viaggiatori del passato che, spinti da curiosità e muniti di audacia, hanno girato il mondo con una gran voglia di raccontare. Dall'instancabile Erodoto alla misteriosa Agatha Christie, dal mitico Marco Polo all'intrepida Nellie Bly fino agli scrittori globetrotter in anni più recenti: riviviamo insieme le loro avventure.

ABBONATI A 29,90€

Come funziona lo stress? Si tratta di un meccanismo biologico fondamentale: l’organismo entra in allarme e “scollega” la razionalità, ma domarlo si può. Inoltre: il massiccio e misterioso ritorno degli UFO; la scienza prova a decifrare il linguaggio degli animali; come mantenere in salute i 700 (!) muscoli del corpo; perché alcune canzoni diventano dei "tormentoni".

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us