Spazio

Un supercomputer per studiare il Sole

La ricerca sui campi magnetici solari ha portato alla realizzazione di questa splendida immagine. Che altro non è che una simulazione realizzata da Pleiades, uno dei supercomputer più potenti al mondo.

I campi magnetici che si formano sulla superficie del Sole hanno un’influenza determinante sul vento solare, il flusso di particelle elettricamente cariche che soffia costantemente dall’atmosfera della nostra stella e che si propaga in tutto il Sistema Solare.


È formato per il 95% da protoni ed elettroni (in uguale proporzione) che viaggiano nel cosmo a velocità comprese tra i 200 e i 900 km/s. Queste particelle interagiscono con il campo magnetico terrestre con effetti che possono essere insieme spettacolari, come le aurore boreali, ma anche molto meno piacevoli, come il danneggiamento di satelliti e sonde spaziali.

Il Sole in un computer. Per meglio comprendere i meccanismi che portano alla formazione dei campi magnetici sulla superficie del Sole, i ricercatori della NASA stanno collaborando con diversi istituti accademici. Lo studio viene condotto con l’aiuto di supercomputer come Pleiades, autore dell’immagine che vedete qui sopra.

Pleiades è uno degli elaboratori più potenti al mondo: con 198.432 processori e una memoria complessiva di 616 TB ha permesso agli scienziati della NASA di simulare i campi magnetici su una porzione della superficie del Sole e di visualizzarli con differenti colori a seconda della potenza (in azzurro quelli più deboli, in rosso quelli più potenti).

Le conoscenze acquisite con questo studio permetteranno agli astrofisici di comprendere meglio le dinamiche della nostra stella e la sua interazione con la Terra e con tutto il Sistema Solare.

27 novembre 2014 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us