Spazio

Un pianeta gigante attorno a una nana rossa

A 500 anni luce dalla Terra è stato scoperto un pianeta grande come Giove che ruota attorno ad una stella molto piccola: difficile spiegarne l’esistenza.

Lo zoo di pianeti extrasolari scoperti dal 1995 a oggi si arricchisce sempre più di oggetti bizzarri e strani. Ci sono pianeti ricoperti quasi interamente da lave, altri che appaiono rosa, altri ancora potrebbero essere mondi d’acqua.

Oggi se ne aggiunge un altro: Hats-6b, la cui stella madre si trova a circa 500 anni luce dalla Terra. Risulta "strano" per almeno due motivi. Il primo è il fatto che sembra avere una massa vicina a quella di Saturno, ma il suo diametro è equivalente a quello di Giove (più grande di Saturno). Hats-6b dunque, è come se fosse gonfiato. Difficile dare una qualunque spiegazione a queste caratteristiche.

Nana rossa. Ma c'è di più: il pianeta è un gigante rispetto alla stella attorno a cui ruota. Quest’ultima, infatti, è una nana M (o nana rossa), che è un tipo di stella piuttosto comune nella nostra galassia, dove probabilmente sono tra il 65% e l’80% delle stelle note. Una nana rossa, però, è piccola: ha una massa compresa tra 0,4 e 0,8 masse solari e dunque è strano che abbia attorno a sé un pianeta così grande come quello scoperto. La teoria vorrebbe che i pianeti che orbitano attorno a una stella di questa categoria siano più o meno simili alla Terra anziché ai grandi pianeti gassosi.

Disegno di una nana rossa: si tratta di stelle più piccola del Sole, molto comuni nella Via Lattea. © Nasa/Walt Feimer

Difficile da spiegare. Hats-66b è stato scoperto da un gruppo internazionale di astronomi chiamato “Hat South Team”. Spiega George Zhou, della Australian National University, che ha guidato lo studio: «È curioso che un corpo di tali dimensioni si sia formato attorno a una stella così piccola. Si potrebbe ipotizzare che si sia formato altrove, ma se così fosse risulta ancor più complesso spiegare come sia finito in orbita attorno ad Hats». Il pianeta, tra l’altro, orbita attorno alla stella assai velocemente, al punto che il suo anno dura solo 3,3 giorni terrestri e ciò sta a indicare che si trova a poche decine di milioni di chilometri dalla stella.

Un telescopio delle Isole Hawaii e, in primo piano, George Zhou, della Australian National University.

Anche Giove... Il fatto che il pianeta sia molto vicino alla stella, tuttavia, non crea "problemi di ordine astrofisico" perché sono molti i pianeti scoperti fino a oggi che ruotano vicino all’astro-madre; sembra che anche i nostri grandi pianeti nacquero vicino al Sole e che solo successivamente si spostarono là dove sono oggi. Al momento sono più di 1800 i pianeti extrasolari fin qui scoperti, ma si possono contare sulle dita di una mano pianeti simili alla Terra che ruotano a una distanza dalla loro stella che permette l’esistenza della vita così come la conosciamo sul nostro pianeta.

4 maggio 2015 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us