Un nuovo mondo di ghiaccio

Scovato un nuovo oggetto alla periferia del Sistema solare.

2002109153412_8

Un nuovo mondo di ghiaccio
Scovato un nuovo oggetto alla periferia del Sistema solare.
Il diametro di Quaoar paragonato a quello di Plutone, Luna e Terra. Il nome del corpo celeste prende spunto dal mito della creazione dei Tongva, indiani nordamericani che vivevano nella zona di Los Angeles prima dell'arrivo degli Spagnoli.
Il diametro di Quaoar paragonato a quello di Plutone, Luna e Terra.
Il nome del corpo celeste prende spunto dal mito della creazione dei Tongva, indiani nordamericani che vivevano nella zona di Los Angeles prima dell'arrivo degli Spagnoli.

Due astronomi americani hanno scoperto un nuovo mondo ai confini del Sistema Solare. Non si tratta però di un fantomatico decimo pianeta, ma di una grossa "palla di neve sporca", probabilmente un nucleo di cometa.
Quaoar - così lo hanno battezzato provvisoriamente gli scopritori - ha un diametro di quasi 1300 Km, più grande di Caronte, l'unica luna di Plutone. Si trova a più di 6 miliardi di Km dalla Terra, ben oltre Plutone, e ruota nel Sistema Solare con un'orbita molto ellittica (clicca qui per vedere l'animazione).
Che cos'è? Gli astronomi hanno azzardato un'ipotesi: è un corpo celeste appartenente alla "cintura di Kuiper", una fascia di asteroidi composti da ghiaccio e roccia - in pratica grossi nuclei di comete - che girano intorno al Sole in un orbita che si estende da Nettuno allo stesso Plutone. Dal 1992, anno della scoperta del primo di questi oggetti, a oggi ne sono stati individuati circa seicento.

(Notizia aggiornata al 14 ottobre 2002)

09 Ottobre 2002