Un aereo e le sue scie visti dalla ISS

Il panorama mozzafiato delle Bahamas con un "ospite" d'eccezione: un velivolo che lascia, dietro di sé, due sottili strisce di condensazione. Lo scatto unico dalla Stazione Spaziale.

aereo3aereo2aereo1aereo4aereo5Approfondimenti
aereo3

All'inizio della settimana il NASA Earth Observatory ha diffuso questa spettacolare foto di un atollo corallino delle Bahamas. Facile perdere lo sguardo (e la testa) tra le lingue di sabbia e le sfumature d'azzurro del mare. Ma il dettaglio più interessante dello scatto non ha a che fare con il paesaggio.

aereo2

Guardando meglio tra i canali di marea che dividono gli atolli a ovest di Great Exuma Island (l'isola più grande sulla destra nella foto), uno degli arcipelaghi meglio riconoscibili dalla Stazione Spaziale, si intravede una sottile striscia bianca. Di che cosa si tratta?

aereo1

È un piccolo velivolo che sorvola gli atolli, lasciando dietro di sé due scie di condensazione. Non un dettaglio da tutti i giorni: mentre può capitare che da un aereo si noti, di notte, il passaggio luminoso della ISS, raramente dalla base orbitante si fotografa un aereo. La stazione viaggia infatti a una velocità orbitale media di 27.600 km orari; un aereo di linea mantiene in genere una velocità di crociera di circa 900 km/h.

aereo4

C'è poi da considerare che la foto è stata scattata da un membro dell'equipaggio dell'Expedition 44 da circa 400 km di quota, con una fotocamera digitale Nikon D4. Probabilmente, l'aereo non è stato immortalato di proposito, ma ha fatto irruzione nella scena in una sorta di "photobombing".

aereo5

La mano ferma dell'astronauta e l'assenza di peso all'interno della Stazione hanno permesso un dettaglio tale da immortalare la sagoma del velivolo. L'immagine è stata poi tagliata e lavorata per migliorare il contrasto. Scie di condensazione a parte, la foto immortala il fluire delle onde in entrambe le direzioni, in una striscia di atolli lunga 14,24 km. L'acqua più scura indica le aree in cui l'erosione del mare ha scavato la roccia tra un atollo e l'altro. Le aree in azzurro chiaro corrispondono invece a un fondale più basso di 25 m.

All'inizio della settimana il NASA Earth Observatory ha diffuso questa spettacolare foto di un atollo corallino delle Bahamas. Facile perdere lo sguardo (e la testa) tra le lingue di sabbia e le sfumature d'azzurro del mare. Ma il dettaglio più interessante dello scatto non ha a che fare con il paesaggio.