Spazio

Trappist-1, due pianeti potenzialmente abitabili

Due mondi attorno alla stella nana rossa potrebbero avere condizioni geologiche compatibili con la vita. Uno di essi potrebbe anche essere ricoperto da un oceano d'acqua.

Le notizie su Trappist-1, il sistema con ben 7 esopianeti a 40 anni luce da noi, alternano momenti di grande speranza per gli astrobiologi a notizie che in parte raffreddano gli animi. Sappiamo che tre dei suoi mondi orbitano nella fascia di abitabilità della stella, una nana rossa ultrafredda, ma anche che le intense radiazioni ultraviolette di questo sole potrebbero strappare l'atmosfera dei pianeti, rendendoli solo rocce sterili.

Ora uno studio in pubblicazione su Astronomy & Astrophysics rivela che almeno due degli esopianeti di Trappist-1 potrebbero avere condizioni compatibili con la vita.

produzione di calore. L'analisi del team di Amy Barr, del Planetary Science Institute ungherese, introduce un elemento di novità rispetto ai precedenti: la valutazione dell'orbita eccentrica (cioè non del tutto circolare) dei pianeti, che genera in alcuni di essi lo stesso riscaldamento mareale che caratterizza Io, luna di Giove.

L'energia liberata dai periodici "stiramenti e schiacciamenti" dei pianeti, causata dall'attrazione gravitazionale della stella madre, creerebbe fenomeni geologici simili a quelli che fanno ribollire il satellite gioviano, con la conseguente produzione interna di calore.

proxima centauri, proxima b, trappist, trappiust-1, esopianeti, pianeti extrasolari
Il sistema solare di Trappist-1, con i suoi 7 protagonisti. Vedi anche: la scoperta dei 7 esopianeti per immagini. © NASA / JPL-Caltech

I due candidati. Se ipotizziamo che questi pianeti siano composti da ghiaccio d'acqua, roccia e ferro, i due mondi Trappist-1d e Trappist-1e sarebbero quelli potenzialmente più abitabili per il loro riscaldamento mareale contenuto, le temperature superficiali moderate e i flussi di calore abbastanza bassi da evitare un effetto serra eccessivo come quello di Venere. Trappist-1d potrebbe inoltre essere ricoperto da un grande oceano d'acqua.

Mondi vulcanici. Studiando il rapporto tra il riscaldamento mareale e il trasporto di calore per convezione, il team ha inoltre ipotizzato che altri due esopianeti, Trappist-1b e Trappist-1c, possano avere mantelli di roccia parzialmente fusi, e che il secondo possa manifestare eruzioni periodiche di magmi di silicati come avviene su Io.

26 gennaio 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La (brutta) storia della follia raccontata attraverso i re e gli imperatori ritenuti pazzi, i rimedi adottati nei secoli per “curarla” e l'infinita serie di pregiudizi e superstizioni che hanno reso la vita dei malati un inferno peggiore del loro male. E ancora: quando le donne si sfidavano a duello; la feroce Guerra delle due Rose, nell'Inghilterra del '400.

ABBONATI A 29,90€

Senza l'acqua non ci sarebbe la Terra, l'uomo è l'animale che ne beve di più, gli oceani regolano la nostra sopravvivenza: un ricco dossier con le più recenti risposte della scienza. E ancora: come agisce un mental coach; chi sono gli acchiappa fulmini; come lavorano i cacciatori dell'antimateria; il fiuto dei cani al servizio dell'uomo.

ABBONATI A 29,90€
Follow us