Spazio

Terzo tentativo per Artemis I: il lancio (forse) il 27 settembre o il 2 ottobre

Risolti i problemi che hanno causato il rinvio della missione Artemis. Il lancio potrebbe avvenire il 27 settembre o il 2 ottobre, se l'ultimo test andrà bene e il meteo sarà favorevole.

Mancano pochi giorni alla nuova finestra di lancio di Artemis I (27 settembre) e i lavori sul razzo Space Launch System procedono. Secondo la NASA il problema della perdita di idrogeno durante le operazioni di carico del carburante sono state superate. La causa della complicazione era la perdita da una guarnizione, sostituita nei giorni scorsi. Nelle ultime ore sono stati eseguiti i test per verificare il funzionamento di tutte le altre guarnizioni e ora si aspetta la prossima prova realistica di carico di ossigeno e idrogeno liquidi in condizioni di "super freddo", ossia portati a temperature inferiori ai -240 °C, che si terrà il 21 settembre.

Doppia possibilità per Artemis. La prova consentirà ai tecnici di confermare che la perdita di idrogeno è stata riparata, oltre che a valutare l'affidabilità delle procedure di caricamento del propellente e condurre un test di spurgo di un motore, che nel primo tentativo di lancio aveva dato dei problemi.

Se tutti i test avranno esito positivo la data di lancio del 27 settembre delle ore 17:37 in Italia, con una finestra di lancio di 70 minuti, verrà confermata. In tal caso il ritorno a Terra della navicella Orion è previsto per il 5 novembre. Al momento è troppo presto fare una previsione sulle condizioni meteorologiche.

Se un altro problema tecnico o condizioni meteorologiche avverse dovessero bloccare anche questa partenza, bisognerà aspettare il prossimo 2 ottobre quando ci sarà una nuova finestra di lancio di 109 minuti che si aprirà alle 20:52 ora italiana.

20 settembre 2022 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us